Verso Massa Lubrense – Olympic Salerno / Rino Vinaccia: “La nostra voglia di riscatto ci porterà alla vittoria”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
vinaccia

Foto: Carmine Galano

A meno di 24 ore dal match da dentro o fuori contro l’Olympic Salerno, il Massa Lubrense ha tanta voglia di tornare in campo e riscattare la brutta prestazione di domenica scorsa contro la Scafatese 1922 di Macera. I nerazzurri si sono allenati quest’oggi con gli occhi della tigre, come traspare dalle parole del capitano Rino Vinaccia, pronto a caricarsi la squadra sulle spalle nel primo momento cruciale della nuova stagione.

Ripartiamo dall’1-4 contro la Scafatese 1922. Cosa non ha funzionato? È corretto affermare che la partita è stata persa soprattutto sulle fasce?

“Al di là della bravura dei nostri avversari, e soprattutto di Di Ruocco che ha imperversato lungo il suo out di competenza, il problema principale è che la nostra squadra non ha ancora raggiunto il perfetto amalgama”.

Pagate anche un ritardo di condizione? La squadra ha faticato molto, soprattutto nel secondo tempo.

“Credo di sì. Abbiamo lavorato tanto durante la preparazione estiva e siamo ancora pesanti”.

Nel momento migliore siete stati puniti da alcune distrazioni. In 10, poco dopo aver accorciato le distanze sull’1-2, prendete gol in contropiede da calcio piazzato a favore.

“Loro sono stati bravi perché il portiere ha rinviato bene e Saurino ha sfruttato la sua velocità per involarsi verso la nostra porta, chiudendo di fatto il match”.

L’Olympic Salerno arriva alla sfida di domani nelle stesse condizioni del Massa Lubrense. Saranno di scena al “Cerulli” per riscattare l’amara sconfitta all’esordio in campionato.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

“Quella di domani sarà una partita importantissima, che dovremo assolutamente vincere per risollevarci moralmente. Dopo il brutto ko nel nostro stadio contro la Scafatese 1922, un successo ci permetterebbe di preparare la partita di domenica contro il Valdiano in maniera totalmente diversa”.

Il Massa è obbligato a vincere, in virtù della miglior differenza reti che, in caso di parità premierebbe l’Olympic Salerno. Quale, a tuo parere, la chiave per vincere la partita?

“La nostra voglia di riscatto ci darà la marcia in più per far nostra la gara e la qualificazione”.

Il Massa parte con i favori del pronostico contro una squadra di categoria inferiore. In questi casi, l’approccio giusto è fondamentale per evitare problemi.

“Dopo la brutta figura rimediata domenica, l’ultima cosa da fare è sottovalutare un avversario sulla carta più debole. Abbiamo tanta rabbia dentro e domani la metteremo tutta in campo. Dobbiamo rialzarci subito con una prestazione fatta di grinta e determinazione”.

Vincere, magari con il contributo di tutti. Finora, in due partite ufficiali contro Costa d’Amalfi e Scafatese 1922, il Massa ha realizzato soltanto due reti, e tutte a firma di Luca Lauro.

“È un momento difficile, inutile negarlo. Ultimamente stiamo facendo fatica ad arrivare in zona gol attraverso azioni manovrate. Bisogna solo tenere la testa bassa e lavorare. In questo modo potremo migliorare partita dopo partita”.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!