Verso Positano – Palmese, Guarracino: “Abbiamo tanto da dimostrare”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Antonio Guarracino (foto De Martino)

Antonio Guarracino (foto De Martino)

A poche ore dal fischio d’inizio e dall ritorno  dei giallo – rossi in Eccellenza dopo quindici anni, mister Guarracino carica così i suoi ragazzi. “Mi aspetto moltissimo, in quanto dal 6 agosto, per fortuna, salvo piccoli intoppi, è andato tutto bene. Il programma è stato rispettato, il lavoro grazie ad un tempo clemente, quasi tutti i giorni è stato fatto totalmente. Ovviamente mi aspetto molto, poiché abbiamo fatto tanto e sin da subito dobbiamo metterlo in mostra, anche se capisco bene che la prima partita è un terno al lotto per come ci si arriva, con stati psicofisici particolari, emozioni, tante attese, poca conoscenza dell’avversario, nonostante ci siano giocatori che conosco, senza però averli ancora visti giocare. I buoni propositi ci sono, ed anche le aspettative. L’avversario è di quelli da prendere con le molle. La Palmese è una squadra esperta della categoria, rappresenta una società blasonata, ma ne  incontreremo tante, quindi dobbiamo farci il callo subito e svestirci da matricola, perché anche noi possiamo dare un grosso apporto allo spettacolo per questa categoria”.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!