Scarpa stellare, Fc Sorrento corsaro a Nola (0-2)

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

nola

Manca una settimana all’inizio del campionato ma è già guerra a distanza tra Fc Sorrento e Città di Nocera, le due grandi favorite per la promozione in Serie D. Se ieri i molossi si sono imposti per 6-1 sulla Rocchese grazie ad una tripletta di Carotenuto ed alle reti di Marcucci, Scibilia e Lettieri, i costieri guidati da Mario Turi non sono stati da meno. Allo “Sporting Club” i rossoneri affrontavano gli ostici padroni di casa del Nola, formazione costruita per vincere il proprio girone di Promozione. Squadra compatta e ben organizzata, che nel pre-campionato è riuscita a portarsi a casa lo scalpo pesante della Frattese, superata allo Ianniello con un gol di Russo.
Solito 4-3-3 per il FC Sorrento, che però deve fronteggiare alcuni problemi di formazione. Valentino Russo confermato tra i pali, mentre in difesa il ko in rifinitura di Micallo costringe Turi ad adattare De Rosa come terzino destro con il ’99 De Gregorio sul lato opposto. Coppia centrale formata da Scognamiglio ed Arpino. Maisto staziona davanti alla difesa con Esposito e Temponi mezzali, mentre Scarpa, Vitale e Gargiulo hanno il compito di incutere il panico nella retroguardia bianconera.
Ciccio Scarpa è ancora una volta il man of the match. Ha maggiore libertà di andare a cercarsi la posizione ideale per poter disegnare calcio, e mette il proprio sigillo sul match di apertura della Coppa Campania con una doppietta. L’intesa con Vitale migliora partita dopo partita, con Gargiulo che sulle corsie esterne è sempre un potenziale pericolo. Al 24’ la prima pennellata. Vitale guadagna un calcio di punizione al limite dell’area, leggermente sposta sulla sinistra. L’ex leader del Savoia si incarica della battuta, piegando le mani di Avino, con la sfera che va ad insaccarsi nell’angolino alto alla destra dell’estremo difensore bruniano. Il capitano rossonero (per l’occasione di giallo vestito) è incontenibile e sfiora il raddoppio in un’azione personale da applausi, che culmina con un diagonale che si spegne largo di pochissimo. Al 43’ Vitale, con un tiro da fuori, sfiora la traversa. Sarà solo il primo episodio di una guerra personale tra l’attaccante e la porta del Nola, che si rivelerà stregata. Primo tempo equilibrato con Valentino Russo che scalda i guantoni sul suo omonimo in maglia bianconera e su Monda, mentre in un altro paio di occasioni le diagonali tempestive di De Rosa evitano guai peggiori.
Nella ripresa la compagine di Galluccio è sulle gambe ed il Fc Sorrento dilaga. Scarpa raddoppia subito in avvio, raccogliendo un ottimo assist in verticale di Vitale per poi freddare Avino sul primo palo. Il numero 9 rossonero ha una voglia matta di timbrare il cartellino. Ci prova in tutti i modi. Di testa al termine di una triangolazione con Scarpa da antologia, ancora su lancio del capitano a tu per tu con Avino, in due occasioni con un diagonale che si perde di pochissimo largo, ed infine con uno splendido tiro a giro sul secondo palo che Avino riesce ad allontanare in corner. Niente da fare, non è giornata per Ciccio Vitale ed a farne le spese è il palo alla sinistra dell’estremo difensore bianconero che si becca un gran calcione, sintomo che l’attaccante ex Turris ha determinazione e carattere da vendere.
Finisce così, con un 2-0 che sta stretto al Fc Sorrento per quanto espresso sul terreno di gioco. La prima può dirsi positiva e domenica pomeriggio c’è l’atteso esordio in campionato, allo Stadio Italia, contro il Valdiano.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!