Ronzi:”La Msc è qui perché c’è un progetto tutto nuovo”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Ronzi nascosto dalla foto d'epoca che lo ritrae con Aponte in maglia rossonera (foto Pollio)

Ronzi nascosto dalla foto d’epoca che lo ritrae con Aponte in maglia rossonera (foto Pollio)

“In tanti ci hanno chiesto di tornare ed eccoci qui”.
Franco Ronzi commenta così il ritorno al fianco dei colori rossoneri della Msc.
“Erano venuti a mancare alcuni presupposti e avevamo deciso di prenderci un periodo sabbatico”, puntualizza il braccio destro dell’armatore Gianluigi Aponte, “C’è un forte legame del comandante con la costiera e la scelta è stata una logica conseguenza”.
Una conseguenza sulla quale hanno inciso anche altre persone.
“L’avvocato Cappiello e Paolo Durante su tutti mi hanno presentato un progetto diverso dal passato. Un passato che ha dimostrato come il calcio non sia una scienza esatta”.

"Qui perché in tanti ce lo hanno chiesto" parola di Franco Ronzi (foto Pollio)

“Qui perché in tanti ce lo hanno chiesto” parola di Franco Ronzi (foto Pollio)

Dopo l’appoggio al Sorrento di Gambardella, l’uscita di scena dopo la terza retrocessione consecutiva.
“Il rapporto con i colori rossoneri è forte”, ammette Ronzi che mostra anche una foto d’epoca con tanto di casacca rossonera per lui ed Aponte, “Ci abbiamo anche giocato nel Sorrento e siamo felici di ripartire”.
Un nuovo corso nel quale c’è qualche differenza rispetto al passato.
“Abbiamo posto delle condizioni che sono state accettate e poi c’è Giglio che contagia con il suo entusiasmo”.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!