Presentazione dirigenza FC Sorrento, Durante: “Grazie a Giglio e Aponte ho ritrovato il coraggio per tornare”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Paolo Durante (foto Penna)

Paolo Durante (foto Penna)

La sua presenza alla serata di presentazione della nuova dirigenza del F.C. Sorrento era pressoché scontata. Paolo Durante è stato tra i primi a sposare il progetto partorito dalla mente di Franco Giglio. Ex presidente del Sorrento calcio, esperienza che l’ha portato a pagare oltremodo di tasca sua gli strascichi delle scellerate gestioni economiche precedenti, l’imprenditore nel ramo turistico ha deciso di rimettersi in gioco “solo grazie a Franco Giglio. E’ stato lui a farmi ritrovare il coraggio per ritornare”.

Altro sprone a dedicarsi nuovamente all’attività dirigenziale è arrivato anche dalla presenza di un main sponsor come MSC: “Non posso che ringraziare anche Gianluigi Aponte. Il suo supporto è garanzia di affidabilità e successo. Così come saranno determinanti le competenze calcistiche di Giglio. Fidarmi di lui è il minimo che possa fare, ha già dimostrato di sapere come si fa a vincere e far sognare questa piazza”.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!