Mercato ex costieri: D’Ambrosio, Piacente, Avagliano, Guadagnuolo e Manciuria

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

d'ambrosio

Emanuele D’Ambrosio è pronto a ripartire. Il talentuoso centrocampista classe ’97 si riprende con forza quella Serie D persa a Sorrento dopo lo sciagurato play-out contro la Battipagliese. Mediano più di rottura che di costruzione, fa della duttilità la sua arma migliore. Il suo ruolo ideale è quello di mezzala in un centrocampo a 3, ma non ha problemi a far diga in mediana in un 4-2-3-1 o in un 4-4-2. In emergenza può anche sistemarsi al centro della difesa, posizione nella quale lo schierò il mister Sosa a partita in corso durante l’epica partita vinta in rimonta contro il Roccella. Dal settore giovanile alla prima squadra e subito 19 presenze e tante buone prestazioni che l’hanno portato a far parte stabilmente della Rappresentativa Under 18 del Girone I di Serie D. D’Ambrosio è il colpo della nuova Reggina targata Francesco Cozza. Strana la storia della blasonata compagine amaranto. Al termine della stagione regolare la squadra è ultima e condannata alla retrocessione in Serie D, ma 11 giorni dopo il Collegio di Garanzia riscrive la classifica riducendo la penalizzazione per irregolarità amministrative di quanto basta per sopravanzare il Savoia e giocarsi la permanenza in Lega Pro mediante play-out da disputare contro il Messina. La Reggina vince ma la gioia dura poco. Il club viene escluso dai professionisti per motivi finanziari ed è ora ai blocchi di partenza della D con rinnovate ambizioni sotto la denominazione di A.S.D. Reggio Calabria.

Mattia Piacente

Dopo Nello Ferraro, il Napoli ha depositato il contratto di un altro giovane di prospettiva per la Primavera, che si è messo in luce l’anno scorso con la maglia del S. Agnello. Si tratta del ’97 Mattia Piacente, terzino sinistro di corsa e dai piedi molto educati. Dà il meglio di sé in fase offensiva, senza trascurare però quella difensiva. Può disimpegnarsi positivamente anche come quinto di centrocampo anche se il minor spazio a disposizione limita le sue accelerazioni in progressione. 13 presenze condite da 1 gol agli ordini di Mario Turi sono bastate per attirare su di sé gli occhi degli osservatori partenopei, che dopo averlo visionato in prova durante il ritiro di Roccaraso si sono convinti che Piacente ha tutte le carte in regola per poter dare una mano al tecnico Giampaolo Saurini.Avagliano-Davide

A volte ritornano. È la storia di Davide Avagliano, terzino sinistro classe ’92 giunto al mercato invernale per rinforzare il Sorrento, in un momento in cui la diaspora di calciatori nel post-Frattese rischiava di mettere seriamente a repentaglio la permanenza in Serie D. Ex Aprilia, Salernitana ed Aversa, Avagliano esordisce allo Stadio Italia sostituendo Viscido nel match casalingo contro l’Agropoli, poi subentra a Gabbiano la settimana successiva a Gioia Tauro. Prima gara da titolare nella fortunata trasferta di Montalto Uffugo (vinta per 2-1), mentre per la successiva bisognerà attendere il 2 aprile e la visita a Sorrento della Neapolis. Un infortunio muscolare patito qualche giorno prima del match contro l’Hinterreggio lo costringerà a soffrire dalla tribuna impedendogli di dare il proprio importante contributo per la salvezza del Sorrento.
In questa stagione ha deciso di restare vicino casa e sposare il progetto dell’Olympic Salerno, compagine di Promozione che sarà a breve avversaria di un’altra squadra costiera. Mercoledì 16 settembre, infatti, i salernitani saranno ospiti al “Cerulli” di Massa Lubrense per il terzo ed ultimo atto del raggruppamento 22 di Coppa Campania.

Guadagnuolo con la maglia del Real Vico

Si accasa anche il forte calciatore classe 1982 Roberto Guadagnuolo. Attaccante esterno con innato fiuto del gol, l’anno scorso è stato tra i protagonisti della straordinaria stagione del Vico Equense con 8 gol ma soprattutto tanti assist in 25 presenze. Un passato illustre tra Battipagliese, Casertana ed Ippogrifo Sarno, quest’anno doveva far parte della straordinario tridente dell’Oplonti Pro Savoia insieme a Balzano e Manzo. Poi, il cambio tecnico con Grimaldi che ha sostituito Masecchia e Guadagnuolo silurato con la molto discutibile motivazione tattica di essere poco adatto al 4-3-3. Per lui si aprono le porte del Gaeta, che aspira a migliorare il sesto posto ottenuto l’anno scorso nel girone B di Eccellenza Laziale.

Chiudiamo con ux membro dello staff tecnico del Sorrento. Il preparatore dei portieri Ulisse Manciuria, ex Sarnese e Libertas Stabia, e giunto in Costiera anche grazie alla consolidata amicizia con il mister Nunzio Di Somma (secondo del Pampa Sosa) è entrato a far parte dell’organigramma dell’Agropoli. I cilentani faranno domenica il proprio esordio nel girone I di Serie D allo “Squitieri” contro la Sarnese.manciuria

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!