Fc Sorrento, ascolta Turi: “Scrolliamoci di dosso le aspettative e divertiamoci”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Mario Turi (foto Penna)

Mario Turi (foto Penna)

Dobbiamo assolutamente migliorare sotto il profilo mentale. C’è bisogno di scrollarsi dalle spalle le tante aspettative che tutti, giustamente, ripongono verso questo gruppo. Voglio una squadra più sbarazzina, che scenda in campo per divertirsi e divertire i nostri tifosi. Senza la mente sgombra da questi pensieri, tutto sarà più difficile”. A mente fredda, Mario Turi riavvolge il nastro a sabato sera, quando il suo Sorrento si è presentato ufficialmente alla città battendo con un poker la formazione primavera del Napoli. Una gara dai due volti quella disputata dai rossoneri davanti a quasi un migliaio di tifosi festanti: “E’ vero – conferma il tecnico costiero. – Nel primo tempo siamo stati troppo contratti nelle giocate, poi, nella ripresa, c’è stato un miglioramento netto grazie alla miglior gestione del possesso palla. Non siamo ancora al top della forma fisica, quindi le gambe non girano ancora alla perfezione. Ma non ne faccio un dramma, anzi mi preoccuperei se fossimo arrivati al 100% già dopo un mese dall’inizio della preparazione, perché avrebbe significato che non avevamo lavorato bene”.

Il test contro i giovani allenati da Giampaolo Saurini è stato un ulteriore banco di prova per la batteria degli under, la cui composizione, pur essendo in fase ancora evolutiva, già mette in evidenza numerose qualità: “Ho avuto da tutti risposte confortanti – analizza Turi. – In particolare, da Di Gregorio ed Esposito: il primo sta facendo enormi progressi, ma abbiamo ancora da lavorarci soprattutto sotto il profilo fisico; il secondo è stato tra i più lucidi in mezzo al campo in fase d’impostazione, dimostrando di possedere anche una buona personalità”.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!