Giampaolo Saurini: “Fc Sorrento di altra caratura. Vedo Nello Ferraro regista”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Giampaolo Saurini (Foto: Franco Romano)

Giampaolo Saurini (Foto: Franco Romano)

Gli azzurrini hanno disputato allo Stadio Italia una partita dai due volti. Devastanti ed impetuosi nei primi 45 minuti, lunghi ed opachi nella ripresa. Il mister, Giampaolo Saurini, analizza così il match:

“ Credo che abbiamo fatto un ottimo primo tempo, con una squadra bella corta, equilibrata che riusciva a mantenere sempre le distanze giuste. Poi, nella ripresa ci siamo allungati ed è venuta fuori anche la fisicità del Fc Sorrento, squadra che non ha nulla a che vedere con l’Eccellenza. Abbiamo avuto qualche difficoltà e compiuto qualche errore di concetto che andremo subito a verificare. Ripartiamo da una prima frazione di gioco che avremmo potuto concludere con qualche altro gol di scarto mentre analizzeremo dettagliatamente la seconda per correggere gli errori fatti”

In avvio, il match è stato quasi a senso unico anche per la capacità degli esterni di fare la differenza. “Abbiamo fatto un primo tempo molto positivo sfruttando al massimo le nostre caratteristiche con gli esterni che vanno sempre dentro per creare ulteriori situazioni di pericolo. Ribadisco, resta solo il rammarico di non aver chiuso il primo tempo sul 3-0 o sul 4-0”.
Non poteva mancare un’opinione sul gioiellino del settore giovanile rossonero, Ferraro, e della sua esatta collocazione tattica. “Nello ha fatto un po’ di fatica inizialmente, ma adesso si sta riprendendo. A mio parere ha disputato un buon match, sono soddisfatto della sua prestazione anche se deve migliorare in intensità e cattiveria agonistica. Credo che il suo ruolo sia quello di regista davanti alla difesa, perché ha tempo e qualità per esprimere al meglio le proprie caratteristiche”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!