Il Fc Sorrento fa festa: 4-1 alla Primavera del Napoli

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

11228901_1054594177896320_9062210927721621709_n

Si è tenuta ieri sera, presso lo Stadio Italia, la presentazione del nuovo Fc Sorrento di Franco Giglio. Circa mille supporters hanno assiepato le tribune dell’impianto di Via Califano per abbracciare simbolicamente vecchie conoscenze e volti nuovi della compagine rossonera, che non nasconde l’obiettivo di abbandonare immediatamente una categoria che non gli appartiene.
Durante l’evento, caratterizzato da un clima festoso come non si vedeva da tempo, è stato presentato lo staff tecnico insieme all’intera rosa. Ingresso all’americana per i calciatori del Fc Sorrento, che hanno sfilato tra due ali formate da bambini che sognano di ripercorrere, un giorno, le carriere dei propri beniamini.
Quindi, dopo il lancio di palloncini rossoneri ed un breve spettacolo pirotecnico, la parola passa finalmente all’amato rettangolo verde.
Mario Turi schiera il Fc Sorrento con il consueto 4-3-3. Tra i pali Napolitano, difeso dai centrali Arpino e Scognamiglio con il ’99 Di Gregorio e Micallo sulle corsie esterne. Davanti alla difesa dirige le operazioni Esposito, supportato dalla quantità e qualità di De Rosa e Temponi. Tridente di elevatissima caratura con Ciccio Scarpa più libero di dar sfogo alla propria creatività rispetto a Vitale e Gargiulo. Il Napoli di Saurini si schiera a specchio, ma gli occhi degli astanti sono inevitabilmente puntati sul gioiello di casa, Nello Ferraro. Il talentuoso centrocampista, che ha da poco spento la sua diciottesima candelina, è stato tra i migliori in campo. Forse anche perché schierato dal mister Saurini nel ruolo che ha sempre prediletto, da play basso davanti alla difesa, con il compito di dettare i tempi del gioco partenopeo.
Le emozioni non tardano ad arrivare. Al 2’ Carcatella va vicino al vantaggio con una conclusione che si perde di poco al lato. Passa solo un minuto e sono i rossoneri ad avere una grandissima occasione. Cross dalla destra di De Rosa, e gran girata di Scarpa che centra in pieno la traversa. Al 6’ il Napoli passa. Negro, servito in verticale, rientra e fa partire un tiro insidioso che si insacca alle spalle di Napolitano. Al 23’ la squadra di Turi sfiora il pari con Vitale, la cui mezza rovesciata volante su cross di De Rosa viene deviata in corner da Gionta. Finale di tempo di marca partenopea. Un tiro-cross di Procida prova ad impensierire Napolitano senza esito. Al 41’ il Napoli va vicinissimo al raddoppio. Cross dalla destra di Palumbo, respinta corta della difesa rossonera e conclusione di De Simone da posizione favorevole che però finisce alta.
Nella ripresa è tutta un’altra storia. Il Fc Sorrento, riesce a scrollarsi di dosso l’emozione e, chissà, magari anche un po’ di pressione, e viene fuori alla distanza. Al 47’ Scarpa pareggia i conti. Lanciato perfettamente in verticale, va in progressione verso l’area di rigore dribbla il portiere e deposita la sfera nella porta sguarnita. È il segnale che dà la scossa e apre ad un vero e proprio monologo a tinte rossonere. Dopo una conclusione alta di Vitale, al 52’ il Fc Sorrento opera il sorpasso con un gran tiro a giro di Gargiulo che si insacca sul secondo palo. Al 71’ i padroni di casa calano il tris. Punizione dalla destra, respinta corta della difesa partenopea, con Temponi che è il più lesto di tutti a battere a rete da distanza ravvicinata. Dopo un paio di interventi miracolosi di Napolitano che negano la gioia del gol a Selva, giunge il centro del definitivo 4-1. Splendido lancio in verticale di Cappelluccio per Izzo che viene atterrato nettamente dal portiere azzurro. Dal dischetto va il neo entrato Fragiello, che trasforma la massima punizione calciando alla sinistra di Ferrara.
È quindi di due vittorie ed una sconfitta lo score del Fc Sorrento nelle 3 amichevoli pre-campionato. Da domenica prossima si inizia a far sul serio. Appuntamento alle 16 allo “Sporting Club” contro il S.S. Nola 1925 per la prima gara di Coppa Campania.

Foto: Carmine Galano

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!