Il Positano tiene testa al Gragnano

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Vittorio Inserra, ha segnato il gol del momentaneo 2-1

Vittorio Inserra, ha segnato il gol del momentaneo 2-1

Buona la prima per il San Vito Positano. La formazione giallorossa tiene infatti testa al Gragnano nell’uscita numero uno dall’inizio della preparazione agonistica, dimostrandosi già in buona forma in vista dello start ufficiale della Coppa Campania, previsto per sabato 5 alle 16.00 in casa del Real Pontecagnano Faiano. Il pari per 2-2 che scaturisce sul sintetico del “San Michele” di Pimonte lascia, quindi, buone indicazioni al tecnico costiero Antonio Guarracino, che deve fare i conti, però, con l’infortunio alla spalla rimediata dal centrocampista Simone D’Alesio, uno dei perni della formazione giallorossa, finito peraltro negli ultimi giorni nel mirino della Turris.

In avvio di gara è il Gragnano a fare la partita: la velocità di Carfora ed Ascione sugli esterni costringe il Positano quasi subito alla difensiva, ma non si tramuta in alcuna conclusione verso la porta difesa da Longo. Il gol che sblocca il match in favore dei pastai arriva infatti sugli sviluppi di un corner, con la difesa giallorossa che ritarda troppo l’uscita permettendo a Talpa di mettere a segno l’1-0. Il raddoppio arriva, invece, su azione di contropiede, ad opera di Guarracino. Sul finire della prima frazione di gioco, il Positano accorcia le distanze con il nuovo acquisto Inserra, bravo a finalizzare un tap – in dopo la conclusione di Macarone respinta da Manzo.

Nella ripresa, dopo la solita girandola di cambi grazie alla quale il Positano schiera tutti gli effettivi eccezion fatta per gli acciaccati Fiorentino e Volpe, l’equilibrio della seconda metà dei primi quarantacinque minuti di gioco la fa nuovamente da padrone. A spezzarlo, ci pensa Cifani, subentrato a Riso nell’intervallo: l’ariete costiero sfodera infatti un pezzo di bravura, superando in dribbling un avversario e facendo partire un pallonetto dal limite dell’area di rigore che non lascia scampo a Verriola ed inchioda il risultato sul 2-2.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!