GSS Piano Pizzeria Lucia: Cambia anche il logo!

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

gss piano pizzeria luciaContinua l’opera di “restyling”del GSS Piano Pizzeria Lucia che dopo le novità a livello dirigenziale, con Mariano Maresca ex giocatore proprio dei canarini, che affiancherà l’allenatore-presidente Luigi Iannone sulla panchina della squadra giallo-blu e la sorprendente richiesta di partecipare al prossimo campionato di Prima categoria, ha voluto rendere ancora più evidente questa ricostruzione attraverso la realizzazione di un nuovo logo/stemma che la rappresentasse a pieno. Lo rende noto la stessa società costiera attraverso le pagine del suo sito, mostrando in anteprima la nuova immagine che riporta oltre al nome della società e la sua “mascotte” qual’è il canarino, appunto, anche il successo in coppa disciplina del 91′. Dalle parole di Benito Starace, uno dei dirigenti della società giallo-blu, traspare l’orgoglio per quanto stia facendo la società e la squadra. Ma, oltre allo stemma, Starace si è soffermato per parlare a trecentosessanta gradi su quanto sta accadendo in casa della società carottese anche per quanto riguarda la futura partecipazione ad un campionato difficile come la Prima categoria:” La scelta di rinnovare il logo della Società, viene dopo un’attenta analisi dello stesso, infatti, il nuovo logo evidenzia l’anno di fondazione della squadra, per noi motivo di orgoglio, lo stesso ha lo scopo di dare una scossa all’ambiente, dimostrando che la società a piccoli passi si rigenera e rinnova, curando sempre più la propria immagine. Per quanto riguarda la Prima Categoria regionale, è l’argomento che tiene sempre più banco nei nostri incontri societari, c’è la massima volontà di disputare il campionato di Prima categoria per rappresentare in maniera dignitosa la città, ma al momento non voglio sbilanciarmi, lavoriamo a fari spenti, parleremo di Prima categoria solo quando arriverà l’okay dalla FIGC. Siamo una realtà che opera da trenta anni, e ci rendiamo conto che è giunta l’ora di migliorare e puntare al massimo. La preparazione inizierà il 7 settembre, ci saranno molti ragazzi in prova e si ci preparerà al meglio per affrontare un campionato degno dell’attese”.

Francesco Vazza

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!