Il mercato degli ex costieri: gli under Gabbiano e La Monica

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Il mercato non va mai in vacanza, ed a poche settimane dall’inizio della stagione regolare due calciatori che l’anno scorso hanno difeso i colori di Sorrento e Massa Lubrense, mettono nero su bianco la firma di un nuovo contratto con compagini di Serie D.

AL21955La Sarnese si è infatti accaparrata le prestazioni sportive di Giuseppe Gabbiano, terzino destro classe ’96 che ha destato buone impressioni tra le fila del Sorrento, nonostante una stagione disgraziata culminata con la retrocessione in Eccellenza. Cresciuto nel settore giovanile della Salernitana, ha collezionato 21 presenze agli ordini di Sosa, Chiancone, Cioffi e Pirone. Esordisce alla seconda giornata, entrando dalla panchina per sostituire Ferraro, nel match casalingo vinto di misura contro il Rende (2-1). La settimana successiva viene invece schierato per la prima volta titolare sull’ostico campo dell’Agropoli. Match non particolarmente fortunato per Gabbiano, che si interrompe anzitempo al 35’ per fallo da ultimo uomo su Ragosta lanciato a rete. Il resto della stagione sarà però ricco di soddisfazioni per il terzino salernitano, che partirà titolare in 17 delle successive 19 volte in cui calcherà il rettangolo verde di gioco.
Terzino di grande spinta e generosità, avrà modo di limare qualche piccola pecca in fase difensiva agli ordini del mister Gianluca Esposito.

Giuseppe La Monica ancora in Rappresentativa

Dalla città dell’olio a quella della pasta. È questo il viaggio intrapreso invece da Giuseppe La Monica, interessante prospetto classe ’96 che a Gragnano potrà trovare la definitiva consacrazione. Jolly di centrocampo, in grado anche di difendere come quarto a destra, ha collezionato 30 presenze condite da 3 gol con la maglia del Massa Lubrense che è riuscito a difendere la categoria grazie al 2-2 ottenuto nel play-out casalingo contro il Faiano. Nonostante la giovane età, è stato il calciatore più utilizzato dal mister Gargiulo, con ben 2.652 minuti al suo attivo. In gialloblù ritrova il ds Cipriano Coppola, che già ne aveva apprezzato le qualità fin da ai tempi in cui La Monica militava nelle giovanili della Libertas Stabia.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!