Basket femminile: Flaminia De Luca riconfermata ad Ariano Irpino per la prossima stagione

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Baket femminileAnche nella stagione 2015/16 Flaminia De Luca farà parte del roster del Basket Ariano Irpino. Una riconferma, della cestista sorrentina, che premia le buone prestazioni che la De Luca ha realizzato nei sei mesi trascorsi in prestito alla corte di coach Ferazzoli. Un motivo in più per essere orgogliosi di una sportiva che, originaria di Sorrento, si sta affermando nei campionati professionistici riscuotendo applausi ed attestati di stima. La giovane cestista era arrivata ad Ariano a Gennaio dopo un’esperienza in B a Scafati; da subito ha cercato di inserirsi nei meccanismi di gioco ed in un gruppo che si presentava già molto rodato e con giocatrici di grande esperienza, oltre al salto qualitativo i un campionato più competitivo. Nonostante il poco tempo a disposizione, è riuscita ad  accumulare sempre più minuti grazie alla sempre più forte considerazione che coach Ferazzoli ha da  subito mostrato dopo aver notato le sue qualità e l’impegno messo a disposizione della squadra nonostante fosse arrivata a stagione in corso in un gruppo già rodato e compatto anche fuori dal campo. La De Luca è, però, stata accolta con grande calore dalle compagne e da tutto l’ambiente che, dopo le risposte positive che quest’ultima ha dato in campo, non ha esitato nel momento in cui si doveva decidere per la riconferma della cestista scuola Fortitudo. La stessa De Luca si è detta contentissima e ha voluto ringraziare tutti quanti, compresi i tifosi che l’hanno fatta sentire come a casa:“La scorsa stagione agonistica avevo scelto di giocare vicino casa e la serie B di Scafati mi appariva la soluzione migliore per conciliare studio e sport ; tuttavia il richiamo del parquet di una serie professionistica fu troppo forte a cui non seppi resistere. Quando mi fu offerta l’opportunità di essere integrata nel roster di Ariano fui ben felice di accettare, pur consapevole delle difficoltà che avrei incontrato nel cercare di inserirmi, a metà campionato, in una squadra già amalgamata e di successo come le leonesse di Ariano. Devo dire che grazie alla disponibilità di tutti, società, coach , compagne di squadra e tifosi mi sono subito sentita a mio agio, stimolata a fare sempre meglio. La scelta per quest’ anno, quindi, è stata scontata: non ho avuto dubbio alcuno nel riconfermare la mia disponibilità, convinta che grazie alla capacità e alle competenze di Coach Ferazzoli, e spero anche della sua fiducia, possa riuscire ancora a crescere dal punto di vista professionale. Il raggiungimento del traguardo della finale dei playoff per la promozione A1 resta un risultato ed un successo memorabile: la società ed il pubblico lo hanno meritato. Per quest’anno ritengo che ci sono tutte le premesse per fare bene: però un po’ di scaramanzia…non guasta!”.

Francesco Vazza

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!