Turi: “Giglio è un leader. Il mercato da solo non basta: conquisteremo la D e Sorrento con equilibrio e bel gioco”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Franco Giglio e Mario Turi

Franco Giglio e Mario Turi

Sì, credo di essere tra gli allenatori più invidiati di tutta la Campania. Tanti colleghi avrebbero voluto essere al mio posto: sono in una società seria che opera in una delle piazze più ambite di tutta la regione. Il progetto, poi, è di quelli tra i più ambiziosi: passa, infatti, dal restituire dignità ad un’intera tifoseria, fino al riportarla nel calcio che realmente conta, ovvero lì dove ha dimostrato di essere a proprio agio”. La favola di Mario Turi è appena alla pagina iniziale, ma è bastato poco più di un mese per caricarla di passione: “Sono onorato e, allo stesso tempo, responsabilizzato dalla scelta del presidente Franco Giglio. Ad inizio estate è stato contattato da tanti altri allenatori, quindi sono ancora più orgoglioso che la sua scelta sia ricaduta ancora su di me”.

La tua figura sta avendo un ruolo importante per la fase iniziale di questo progetto, che punta a riportare Sorrento e la penisola sorrentina su palcoscenici ben diversi dal massimo campionato dilettantistico regionale. Tu che ne sei parte integrante, come giudichi questo programma?

I presupposti per far bene sono, senza ombra di dubbio, tanti. Tra questi, uno è sinonimo di garanzia assoluta: Franco Giglio. In questi ultimi giorni stiamo operando praticamente a braccetto, vivendo giornate estenuanti che abbatterebbero un toro, ma lui ha la capacità di non esserne mai stanco. Scoppia dalla voglia di cominciare, trasmettendo anche a me tutta la sua grinta. E’ un vero leader, capace di trascinare folle solo con una chiacchierata. Spero che la squadra prenda esempio da lui e risvegli l’amore sopito di buona parte della piazza”.

In ciò, ti verrà in aiuto anche il mercato faraonico fin qui messo a segno. Sono bastati, infatti, giusto un paio di giorni per far comprendere a tutti che siete la squadra da battere.turi_sca

Non voglio nascondermi: abbiamo fatto una delle campagne acquisti migliori della categoria ed anche per questo l’obiettivo è quello di vincere il campionato e, se possibile, fare bene anche in coppa. Ma le esperienze passate mi hanno insegnato che questo, spesso, non basta per affermarsi in un campionato difficile come l’Eccellenza: andremo a giocare su campi difficili, soprattutto in inverno, dove la terra battuta penalizzerà sicuramente la nostra qualità. Poi ci saranno tanti derby, che di per sé rappresentano sempre gare particolari. Inoltre, ci sono avversari che si stanno ben attrezzando, su tutte le due squadre di Scafati ed il Città di Nocera. Noi, però, ci siamo premuniti: abbiamo allestito una rosa equilibrata ma, soprattutto, prospettica. Tanti dei nostri over sono, infatti, dei classe ’94 e ’95. Puntiamo su di loro per il futuro. Nell’attesa, convergeremo forte anche sul senso di appartenenza: in rosa abbiamo tanti calciatori nativi della penisola sorrentina che sicuramente avranno una spinta ulteriore rispetto ai compagni per far bene.

Analizziamo la rosa che hai finora a disposizione. Partendo dall’attacco, già s’intravede il primo reparto da categoria superiore.

In attesa della ciliegina sulla torta (l’allusione è a Scarpa, la cui ufficialità dell’ingaggio è attesa per lunedì, nda), posso già dire di avere un tridente con il giusto mix di qualità: Fragiello mi assicura centimetri e solidità; Vitale ha capacità tecniche impressionanti ed una stoffa da bomber niente male; Gargiulo, infine, può essere utilizzato sia da punta esterna che centrale: l’ho avuto già con me alla primavera della Juve Stabia e sono, quindi, cosciente delle sue capacità di corsa e di attacco della profondità.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

In mediana, invece, ti affidi all’usato sicuro.

De Rosa e Serrapica sono elementi di sicura affidabilità: anche l’anno scorso hanno confermato di saper offrire un rendimento costante per tutta la stagione. Maisto è un giocatore di grande qualità e tornerà sicuramente utile in fase d’impostazione. Probabilmente completeremo il reparto con un under. Proprio riguardo ai giovani, voglio precisare che siamo alla ricerca di elementi duttili, capaci di farci cambiare stile di gioco da un momento all’altro: ho tante idee tattiche che mi frullano per la testa, aspetto solo il giudizio del campo per testare quale ci garantisce maggior equilibrio ma senza penalizzare il gioco: i nostri tifosi dovranno esultare per le nostre vittorie ed allo stesso tempo essere soddisfatti della prestazione. Solo così li riconquisteremo”.

Turi_nocerinaLo scorso anno quello difensivo è stato tra i reparti più solidi del Sant’Agnello. Punti ancora sulla difesa per raggiungere l’obiettivo?

Assolutamente sì e non potrebbe essere altrimenti. Tra nuovi acquisti e confermati, ho tante soluzioni e tutte di valore”.

Ti aspetti qualche altro regalo da parte di Giglio?

Uno sono già pronto a scartocciarlo, un altro probabilmente arriverà. Ma, a prescindere da ulteriori nuovi innesti, posso ritenermi già ampiamente soddisfatto. Restiamo, però, vigili sul mercato degli under: nelle battute finali della finestra di contrattazione si possono fare tanti affari last minute”.

In questa nuova avventura sarai affiancato da uno staff di prim’ordine. Dal vice al massaggiatore, avrai la possibilità di confrontarti con professionisti esemplari.

Luigi Gargiulo è un ragazzo per bene e, soprattutto, un sorrentino doc. Fin dal primo momento si è detto entusiasta del suo nuovo ruolo ed ha messo a disposizione le sue enormi qualità, palesate nell’ultimo triennio con il Massa Lubrense, portato sempre alla salvezza. Il preparatore Giuseppe Migliucci, oltre che un caro amico, è un professionista vero: d’altronde, tre anni in serie A nello staff di Donadoni al Parma non sono traguardi che si raggiungono facilmente. Nando Uliano, invece, è il preparatore giusto per Napolitano: già lo scorso anno, insieme hanno formato un binomio perfetto. Nel settore medico c’è, invece, Giancarlo Colonna: non ha bisogno di presentazioni, ma voglio sottolineare che è tra i migliori fisioterapisti di tutta la Campania”.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!