Città di Sorrento, perso Scarpa si valuta Gennaro Esposito

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Gennaro Esposito, qui con la maglia della Battipagliese

Gennaro Esposito, qui con la maglia della Battipagliese

Perso Francesco Scarpa, che da ieri si allena al complesso sportivo “Kennedy” ai Camaldoli con l’Ischia ed archiviata l’ipotesi Domenico Maggio, incontrato ad inizio settimana, che ha preferito la D con l’Aversa Normanna del direttore sportivo Michele Orabona, il Città di Sorrento continua a monitorare il mercato degli attaccanti.

Con la pista che porta a Francesco Vitale, capitano del Sorrento calcio nella prima parte della scorsa stagione, che resta in stand – by, perde ora dopo ora credibilità quella relativa all’ex Fondi e Vico Equense, Davide Evacuo. Il nome dell’attaccante, classe 1987 e fratello del più famoso Felice, era sulla lista dei papabili stilata dal tecnico Mario Turi, ma sembra essere stata definitivamente depennata dopo un primo approccio tra le parti.

Sta prendendo, invece, sempre più corpo l’ipotesi di un ritorno in costiera di Gennaro Esposito. Classe 1984, l’attaccante avellinese nel gennaio del 2010 fu acquistato dal Vico Equense in C2, dove disputò quattordici partite con due gol all’attivo. Tra i professionisti vanta una lunga esperienza (tra cui tre presenze con il Napoli nelle stagioni 2002/2003, in B, e 2004/2005, in C1), ma è in serie D che si è affermato, con il picco di diciassette centri in ventisette presenze raggiunto nella campionato 2011/2012 con la Turris. Nella scorsa annata si è diviso tra Battipagliese (sei gol in dodici presenze) e Brindisi (tre in diciassette).

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!