Città di Sorrento, porte girevoli in attacco

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Francesco Vitale

Francesco Vitale

La notizia del mancato inserimento nella graduatoria per i ripescaggi in D ha lasciato inevitabili strascichi in casa Città di Sorrento, ma non per questo ha frenato le ambizioni del patron Franco Giglio. La conferma della partecipazione al prossimo campionato di Eccellenza impone, infatti, la costruzione di una compagine che, ancor prima di essere assemblata, si candida prepotentemente alla vittoria del campionato permettendo, nel frattempo, di amalgamare al meglio la nuova compagine societaria e, soprattutto, di ricreare entusiasmo nella tifoseria.

Per raffreddare lo scotto della comunicazione della Lega Nazionale Dilettanti, la società rossonera si è rituffata subito sul mercato con una nuova strategia: tra i profili individuati nelle scorse settimane, infatti, tanti avevano dato un accordo sulla parola solo in caso di serie D. La mancata partecipazione al campionato dilettantistico interregionale, quindi, ha fatto virare gli uomini mercato rossoneri su altri candidati, disposti anche ad affrontare il massimo campionato dilettantistico regionale. Nell’elenco figura il nominativo dell’attaccante Francesco Vitale, che nella prima parte della scorsa stagione ha vestito il rossonero del Sorrento calcio, segnando sei reti in dieci presenze, prima di finire all’Arzanese, con la quale ha collezionato diciannove presenze e nove gol. Col bomber nativo di Angri al momento c’è stato solo un abboccamento, ma nei prossimi giorni potrebbe essere sferrato l’affondo decisivo.

In uscita, invece, fioccano le richieste per Giuseppe Sibilli. L’attaccante classe 1996, reduce da una stagione esaltante col Sant’Agnello, è, insieme al padre Sasà, tra gli uomini che Giglio ha fin dal primo momento individuato come riconfermato, ma nelle ultime ore si è fatto vivo il Matera di Davide Dionigi. Qualora il club di patron Columella passi dalle parole ai fatti, il Città di Sorrento potrebbe privarsi del gioiellino, per dargli la possibilità di esprimere il suo talento in Lega Pro.

Sempre per l’attacco, c’è da registrare l’interesse dell’Aversa Normanna per Francesco Scarpa. Il bomber ex Savoia non ha ancora firmato ufficialmente il contratto che lo legherà alla società rossonera, ma si è accordato sulla parola con il patron Franco Giglio. Il corteggiamento dei casertani, che dalla loro mettono sul piatto la possibilità di confrontarsi nuovamente con la serie D, potrebbe, però, far vacillare l’attaccante stabiese.

Intanto, come rivela il portale TuttoSorrento, per il ruolo di terzino sinistro si valuta il classe 1998 Federico Verdone, nell’ultima stagione agli allievi nazionali della Casertana. L’interesse per Verdone conferma la strategia di Turi di affidare la corsia mancina della difesa ad un under, dove il primo dei candidati è il classe 1996 Mattia Piacente, già lo scorso anno al Sant’Agnello.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!