Ferraro: “Il calcio a Vico Equense è morto”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Mister Giovanni Ferraro al Top Sports Awards 2015, mentre premia il difensore di Vico Equense Tony Arpino

Mister Giovanni Ferraro al Top Sports Awards 2015, mentre premia il difensore di Vico Equense, Tony Arpino

Il calcio a Vico Equense è morto”. La sentenza, nuda e cruda, è arrivata mercoledì sera al Grand Hotel “Parco del Sole” durante i Top Sports Awards 2015.

A non dare adito ad interpretazioni è stato Giovanni Ferraro, un’icona del movimento calcistico vicano, figura individuata peraltro dalla neonata società Real Città di Vico Equense 1958 quale nuovo allenatore azzurro – oro. Chiamato a premiare portiere e difensori della top 11 dei lettori del nostro portale, il trainer del Vico Equense dei miracoli, portato in tre anni dall’Eccellenza alla C2 sotto la presidenza Savarese, non si è tirato indietro di fronte alla scomoda domanda sul futuro del calcio vicano, rispondendo con la solita schiettezza che lo contraddistingue: “Le speranze di vedere una squadra di Vico Equense nel prossimo campionato di Eccellenza sono ridotte all’osso. Al momento non ci sono imprenditori disposti ad affiancare chi, con fatica, nell’ultimo anno ha garantito la partecipazione al massimo campionato dilettantistico regionale. A malincuore, quindi, bisogna tutti prendere atto che il calcio vicano è ad un passo dallo scomparire nuovamente dai palcoscenici regionali che contano. Ogni società vive dei cicli: con me in panchina si è raggiunto il picco, adesso, invece, si è in pieno declino. Spero, comunque, che presto se ne possa aprire uno nuovo, che riporti nuovamente Vico Equense ai vertici del calcio regionale e nazionale”.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!