Al Corso Sud la prima edizione del Torneo dei Rioni di Piano

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

11391343_800789326703680_1490854600321892107_n (1)Cala il sipario sulla prima edizione del “Torneo dei Rioni” di Piano di Sorrento, con la festa del Corso Sud che si aggiudicano l’ambito trofeo battendo in finale il Centro Storico con il risultato di 2-1. Gara che si mette subito in discesa per capitan Castellano e compagni: i ragazzi in maglia viola, passano subito in vantaggio sugli sviluppi di un calcio d’angolo grazie all’over 40 Paone, bravo a farsi trovare al posto ed al momento giusto battendo da due passi Fiorentino. La reazione dei granata di Pasquale Aiello è veemente, ma le conclusioni di Vittorio Inserra trovano nell’ex Sorrento, Gennaro Terminiello un portiere formato saracinesca che tiene saldo il vantaggio dei suoi. A metà ripresa il forcing dei granata viene però premiato su un calcio piazzato di capitan Aiello che fa passare il pallone sotto la barriera ed infila il palo lungo. Nei minuti finali, quando le squadre sembrano rassegnate al pari che le avrebbe portate a disputare i calci di rigore, arriva l’episodio che cambia il match e, di conseguenza, tutto il torneo: Beato, da posizione defilatissima, tenta la battuta a rete, Fiorentino, portiere del Centro Storico, è sulla traiettoria ma incappa nel più classico degli infortuni, facendosi scivolare la palla tra le mani e regalando ai viola la vittoria della manifestazione.

Al termine della gara, alla presenza delle massime autorità politiche e commerciali di Piano di Sorrento ed all’ospite d’onore Alessandro Cecchi Paone, l’organizzatore del torneo, Antonio Guarracino, che nell’occasione festeggiava anche il suo quarantesimo compleanno, ha dato il via alla cerimonia di premiazione. Alle targhe ricordo consegnate ai capitani di ognuno dei rioni, sono seguiti riconoscimenti individuali ai migliori interpreti sul rettangolo verde. Nel dettaglio, il premio per il giocatore rivelazione è andato a Giuseppe Izzo, quello di miglior over 40 ad Achille Paone. Miglior giocatore della finale è stato proclamato Fabrizio Beato mentre il titolo di migliore dell’intera manifestazione è andato a Giuseppe Maresca. Premi anche per il capocannoniere, Vittorio Inserra e per il miglior portiere, Gennaro Terminiello. Due riconoscimenti speciali, invece, sono andati agli over Mariano Di Nota ed Angelo Giglio.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!