Nuoto: gioia in casa Atlantis

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

IMG_2478Massa Lubrense – “E’ doveroso aprire il nostro comunicato con la prima convocazione da parte della Federazione Italiana Nuoto / Comitato Regionale Campano per un’atleta della Massa Lubrense Nuoto. Stiamo parlando di Sara De Martino, 10 anni, categoria Allievi. Convocata per rappresentare la regione Campania nella Finale Nazionale Propaganda riservata alle Scuole Nuoto Federali.”. Si apre così l’ultimo comunicato stampa della società massese. De Martino ha rappresentato tutta la nostra terra, essendo l’unica atleta della Penisola Sorrentina. Le gare sono andate in scena il 18 e 19 giugno, presso Colle Val D’Elsa (Toscana). La giovanissima Sara ha portato a casa un oro nella staffetta, un bronzo nei 50sl e un 5° posto nei 50m Salvamento con il Torpedo. La Massa Lubrense Nuoto è infatti l’unica società della Penisola Sorrentina impegnata in gare di Salvamento.
Gli impegni di casa Atlantis non finiscono qui.
In data 14.06.2015 si è svolta a Positano la gara nazionale di mezzofondo a mare da noi organizzata, denominata 2° Trofeo Vivere Il Mare Bandiera Blu Parco Regionale Valle delle Ferriere”. La competizione, sulla distanza di 3 km, fa parte del circuito nazionale FIN Agonisti e Master. L’ennesimo evento made in Atlantis, che va ad aggiungersi al Circuito Aree Marine Protette & Parchi Naturali, quest’anno alla seconda edizione, organizzato insieme al Blue Team Stabie. “La nostra società ha tanti primati, siamo giovani, ma ci difendiamo bene, siamo la società in Italia che organizza più gare a mare della Federazione Italiana Nuoto, ben 4 in totale. La gara di Positano ha visto partecipare oltre 100 persone. La giornata era splendida, calda con un bel sole, il mare era un po’ agitato. La gara è stata vinta da Iaccarino Giulio categoria ragazzi del Nantes Club Vomero. Tra le donne a primeggiato Laurenza Alba della categoria cadetti società Delphinia. Tutti gli atleti hanno partecipato ad una gara emozionante e molto competitiva. Tutti ci hanno fatto i complimenti per l’organizzazione, il percorso ben visibile e chiaro, le barche di supporto ed i favolosi premi in ceramica.”. Tra i massesi, Giorgia De Martino conquista il primo posto nella categoria Agonisti – Ragazzi Femminile. D’Abundo Michele ottiene invece la medaglia d’argento nella categoria Master 55. Lo scorso weekend, Michele ha partecipato ad una ulteriore competizione nazionale di mezzofondo a mare, insieme a Paolo De Palma. I due nuotatori ottengono rispettivamente un oro e un bronzo.
Gli ottimi posizionamenti Atlantis sono arricchiti dall’ultima tappa del Campionato Regionale Opes. A Striano, Yvan Ruocco centra due primi posti nei 50m dorso e stile libero. Francesco Esposito giunge 5° posto nello stile libero e terzo posto nel dorso.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!