Sorrento, i tifosi si schierano con Giglio e pressano il sindaco Cuomo

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

curva-sud-sorrento-660x300

La Vecchia Guardia della Curva Sud rossonera scende in campo per dire ad alta voce che i misfatti delle precedenti gestioni societarie non sono più sopportabili. Da D’Angelo a Genovese, passando per i brevissimi interregni di Chiappini, Squillante e Bisogno. In pochissimo tempo il Sorrento è passato dal toccare quasi il cielo con un dito raggiungendo due semifinali play-off perse contro Verona e Carpi per approdare tra i cadetti, all’onta della terza retrocessione consecutiva in Eccellenza al termine di una stagione che definire tormentata è un eufemismo.

Si annuncia quindi una mobilitazione finalizzata a spazzare via le nubi che gravano sul futuro prossimo del Sorrento Calcio, il cui unico possibile salvatore è identificato in Franco Giglio, che sta peraltro già da tempo lavorando ad un progetto di rilancio del movimento calcistico nella città del Tasso.

I tifosi stanno perciò organizzando un corteo per l’inizio della settimana prossima (probabilmente martedì mattina) che partirà dallo stadio “Italia” per poi raggiungere la sede del comune per chiedere all’amministrazione le ragioni dell’immobilismo per l’affidamento della struttura di via Califano che, di fatto, blocca la volontà del già ex presidente del sodalizio costiero di rinverdire i fasti della gloriosa società rossonera.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!