Immobile salva il Sorrento?

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

immobile_3

Immobile chiama. Il Napoli risponde. Il Sorrento resta invece alla finestra, ed attende con occhio interessato gli sviluppi del mercato. Dal ritiro di Coverciano il bomber di Torre Annunziata lancia segnali d’amore al tecnico tosco-napoletano Sarri, lodandone preparazione, stile di gioco, e movimenti su calcio piazzato. D’altra parte il 2016 è l’anno dei Campionati Europei, ed un’altra stagione in chiaroscuro rischierebbe di tagliarlo fuori dalla lista dei convocati di Antonio Conte. Damiano Genovese, attuale detentore del 97% delle quote del Sorrento Calcio, continua il proprio silenzio assordante, che si fa ancora più fragoroso dopo il colpo di scena avvenuto negli ultimi giorni a Gragnano. L’imprenditore irpino sembrava in pole-position per l’acquisizione del titolo della compagine dei pastai, a pochissime ore dall’ultimatum posto in essere dai vertici societari che prevedeva la messa in vendita in mancanza di sostegno economico al club. I leoni sembravano morti, ed invece il Pastificio Garofalo ha deciso di intervenire sponsorizzando il Gragnano, e garantendo a città e tifosi una Quarta Serie meritatamente guadagnata sul campo.
In assenza di altri titoli disponibili in provincia di Napoli, e con l’incubo dell’Eccellenza sempre più vicino, ecco come Ciro Immobile potrebbe rimpinguare le prosciugatissime casse del club rossonero. L’attaccante, ora al Borussia Dortmund, iniziò a muovere i primi passi nel Sorrento all’età di 14 anni, quando il settore giovanile del club era il fiore all’occhiello della società guidata da Antonino Castellano. Due stagioni e mezza per l’attaccante, dove nella categoria Allievi mise a segno oltre 30 reti. Di conseguenza, il regolamento sul trasferimento dei calciatori prevede, in caso di trasferimento internazionale  (in questo caso dalla Germania all’Italia) il conferimento del 5% del compenso alla società che ha provveduto alla formazione e all’istruzione del calciatore nel corso degli anni. Tale contributo di solidarietà tiene conto del numero di anni durante i quali il calciatore è stato tesserato per la squadra in questione nelle stagioni comprese tra il 12° e 23° anno di età. Somma che deve essere elargita entro 30 giorni dal tesseramento del calciatore. Basterà a garantire la sopravvivenza del Sorrento Calcio?

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!