FootGolf, l’Italia vince trionfa con Esposito e Costantino

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I players del Sorrento FootGolf impegnati a Galzignano (da sinistra, Ivano Schisano, Salvatore Costantino, Raffaele De Gennaro e Marco Esposito)

I players del Sorrento FootGolf impegnati a Galzignano (da sinistra, Ivano Schisano, Salvatore Costantino, Raffaele De Gennaro e Marco Esposito)

C’è un marchio rossonero netto nella vittoria della nazionale italiana di FootGolf nell’Italian FootGolf Open, sesta tappa del campionato europeo, che ha visto sfidarsi, nello scorso week – end al golf “Terme di Galzignano”, in provincia di Padova, centotredici atleti provenienti da Svizzera, Inghilterra, Germania, Argentina, Belgio, Croazia, Romania, Spagna e Francia.

L’impronta decisiva è quella di Marco Esposito e Salvatore Costantino, gli alfieri del Sorrento FootGolf, che insieme ai compagni di squadra Ivano Schisano e Raffaele De Gennaro, hanno dato spettacolo sul green,  trascinando con le loro prestazioni gli azzurri alla vittoria di tappa. I due footgolfisti costieri, grazie ad una superba prova nella prima giornata di gare, disputata sabato, hanno chiuso appaiati, rispettivamente al quinto e sesto posto in classifica generale, con un -6 rispetto al par, fissato a settantadue. Buone anche le prestazioni di Raffaele De Gennaro (+2 sul par) e Ivano Schisano (settantasette tiri totali). Le performance di Esposito e Costantino, unite a quelle di Christian Pozzati e Marco Trentin, hanno permesso alla nazionale italiana di staccare nettamente quella svizzera, seconda con 257 punti di distacco dagli azzurri.

La giornata di domenica è stata, invece, condizionata dalle cattive condizioni metereologiche, che hanno, di fatto, obbligato l’organizzazione ad annullare la manche non avendo tutti i partecipanti completato il proprio percorso. Per tale ragione, Esposito e Costantino sono stati costretti a giocarsi allo spareggio individuale l’accesso al campionato del mondo di FootGolf, previsto per l’anno prossimo in Argentina. Il dentro o fuori con Ivan Camerin, Daniele Ranucci, Marco Caverzan e Roberto Boninsegna non ha, però, sorriso agli atleti costieri, che non sono riusciti a calare l’asso nella manica alla buca 18.

L’appuntamento con il pass per Argentina 2016 è, però, solamente rimandato: la posizione nel ranking nazionale di Esposito e Costantino permette ai due players costieri di rincorrere ancora concretamente il sogno mondiale.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!