Sitting Volley – Il comune di Vico Equense premia Raffaele Acone

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Acone premiato dal Sindaco Migliaccio

Acone premiato dal Sindaco Migliaccio

Vico Equense – Questa mattina, l’amministrazione comunale di Vico Equense ha premiato Raffaele Acone, vicano ed atleta della nazionale italiana di Sitting Volley. Si tratta di una nuova discpilina?
Assolutamente no, il Sitting Volleyball è stato inventato nei Paesi Bassi nel 1957, come sport adattato per la pratica motoria delle persone diversamente abili. Parliamo di una pallavolo giocata stando seduti sul pavimento. Il campo è più piccolo (10×6 m) e la rete più bassa (115 cm uomini – 105 cm donne).  Può essere praticato senza distinzione tra le categorie di diversa abilità e allo stesso tempo anche da soggetti normodotati, non richiedendo l’utilizzo di strumenti specifici come le sedie a ruote. L’importante è che il giocatore che tocchi la palla si trovi con le natiche a contatto con il pavimento. In Italia l’inserimento del Sitting Volley tra le discipline ufficiali paralimpiche è stato sancito con l’accordo del 15 Maggio 2013 tra la Federazione Italiana Pallavolo e il Comitato Italiano Paralimpico.
Il riconoscimento all’atleta azzuro Acone è stato consegnato questa mattina, presso la sala polifunzionale della Santissima Trinità e Paradiso, Vico Equense.

 

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!