Torneo dei Rioni: Il resoconto della Ia Giornata

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Gli otto capitani del Torneo dei Rioni

Gli otto capitani del Torneo dei Rioni

Si è aperto ufficialmente il 10 giugno il Torneo dei Rioni.
Alla presenza dell’Amministrazione locale, del Parroco e dei rappresentanti della associazione Exodus 94 con l’intervento dell’Atletico Sorrento di Rossana De Martino si è dato il via alla kermesse che ha visto scendere in campo le otto formazioni, divise in due gironi, per un torneo che non sarà solo calcio.
Si, perché il nuovo campo di San Liborio rappresenta un’icona dello sport a Piano di Sorrento.
Un campo che dal polveroso è passato all’erba sintetica per un balzo nel nuovo millennio.
Il tutto organizzato dalla sapiente mano di Antonio Guarracino.
A dare il calcio d’inizio ci hanno pensato le formazioni di: Mortora-Corso Nord 1-1
Ritmo alto ed entrate al limite del regolamento, ci si accorge subito che si fa sul serio. Qualche richiamo all’ordine, i primi segni della contesa, il primo gol di Giuseppe de Rosa, Mortora va sotto anche con un uomo, ma trova la forza per raddrizzare la baracca con il redivivo Francesco Iovino. Il finale lo sorregge la saracinesca Valentino Russo, il pareggio è cosa fatta.
Seconda gara: Corso Sud-Trinità 3-1
Partita più tattica e più blanda della precedente. Il match si sblocca con una pregevole conclusione del gemellino Giuseppe Maresca, orfano nell’occasione dell’infortunato fratello Gioacchino. Pareggio del fantasista Marcello Cacace,chiude la doppietta di Fabrizio Beato.
Terza partita: Cassano-San Liborio 5-0
Chi di tornei estivi ha fatto incetta per una vita intera dimostra di avere fin da subito qualcosa in più. La ‘Ripetta’ resta il personaggio delle fresche serate d’estate, non solo nel suo famoso locale, ma soprattutto dove rotola qualcosa di tondo… Prende per mano i suoi e li guida ad una vittoria che penalizza oltremisura la volenterosa squadra giallo verde
Le doppiette di Giuseppe Macarone e del pendolino Luigi Gargiulo “Spicchino” unite al gol di Somma,ingenuamente fattosi espellere per uno schizzo dei suoi, archiviano la disputa.
Quarta ed ultima partita: Colli-Centro Storico 3-3
Match d’altri tempi, entrate dure, parole inutili e tutto quello che non deve esserci in un campo quando ci si vuole divertire. Invece no, il Rione è anche questo. Purtroppo si evidenziando i limiti comportamentali che macchiano un torneo all’insegna del ricordo e dello sfottò vecchio stile.
Purtroppo vanno in secondo piano le gesta sportiva,comunque notevoli, dei partecipanti. La doppietta d’autore di Giuseppe Calabrese a cui si aggiunge il gol di Giuseppe Breglia non bastano ai verdi collinari per andare oltre al pareggio. I granata reggono l’urto e con Rino Vinaccia prima e con Gianni e Vittorio Inserra poi portano a casa un punticino, nonostante l inferiorità numerica generata dal puntero Pasquale Aiello.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!