Nuoto – Atlantis: Finale Nazionale Propaganda 2015

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

17675_489347804561717_3460773603100481009_nMassa Lubrense – “Tre giornate di nuoto nazionale, alla piscina Scandone di Napoli, hanno tenuto impegnati i nostri atleti. Lì appunto si sono tenute le Finali Nazionali del Circuito Propaganda della Federazione Italiana Nuoto. Una serie di gare molto impegnative. Il livello era altissimo. Possiamo dire che abbiamo vinto.”. Ecco un estratto dell’ultimo comunicato stampa dell’Atlantis Massa Lubrense Nuoto. Il team massese ha infatti migliorato il bottino registrato lo scorso anno.
Basti pensare che nel 2014 era stata ottenuta una sola medaglia d’oro. La finale 2015 conta invece ben 11 ori firmati Atlantis, per un totale di 22 medaglie. I podi raggiunti, in relazione al numero di atleti in gara, premiano il lavoro di tutto lo staff del complesso santagatese. La squadra della Massa Lubrense Nuoto è composta da circa 25 ragazzi, frutto di una selezione impegnativa. Ben 19 nuotatori hanno disputato le qualificazioni per la Fase Nazionale Propaganda. E  ben 18 di questi ultimi si sono qualificati, dimostrando il proprio grande valore in vasca.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!