Ciclismo – Allievi: A Massa Lubrense il campione regionale è Giustino, delusione Palomba secondo

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Non riesce a rimontare al centro il costiero Acampora

Non riesce a rimontare al centro il costiero Acampora

A trionfare nella XVI Medaglia d’oro – Città di Massa Lubrense è Giustino della compagine di Caivano.
La gara valida come prova unica del Campionato Regionale non sorride agli alfieri del Progetto Ciclismo Sorrentino con Palomba che chiude in seconda piazza.
La kermesse era stata organizzata dalla Progetto Ciclismo Sorrentino, dalla Polisportiva Costiera Sorrentina con il patrocinio del Comune di Massa Lubrense.
Il premio di miglior Allievo va sulle spalle di Giustino seguito da Palomba e da Vitale della squadra di Pianura.
Una prova molto dura su un circuito che alterna discese e salite. Un giro di 6chilometri da ripetere per 12 volte. Un circuito che si è rivelato adatto alle caratteristiche di chi aveva nelle gambe le variazioni di ritmo richieste dalla strada..
La durezza del percorso riesce a scremare il gruppo passaggio dopo passaggio. Su oltre 60 partenti giungono all’arrivo, infatti, solo 20 prodi alfieri.
A rompere gli indugi, dopo il giro di ricognizione, è Vincenzo Prisco con altri due ragazzi. La fuga dell’corridore del Progetto Ciclismo Sorrentino dura poco, manca collaborazione e il vantaggio si assottiglia sino alla scelta di essere ripresi.
Neppure il tempo di colmare il gap che rilanciano Giustino e Vitale. I giovani della compagine costiera sottovalutano la fuga, aspettano, ma sono costretti a correre ai ripari e conducono la rimonta.
Raffaele Rosanova, dopo aver dato il suo contributo, in discesa scivola ed è costretto al ritiro, gli altri ciclisti costieri hanno caratteristiche poco adatte al percorso, ma danno fondo a tutte le loro energie per ricucire lo strappo. I cugini Prisco e De Simone colmano parte del distacco poi si rialzano, mentre Sessa, Acampora e Palomba vanno a mille sino all’attacco conclusivo di Palomba che si riporta sui fuggitivi.
Il margine c’è, la fuga non è più a portata del plotone, che si limiterà alla volata per le posizioni di rincalzo, mentre Giustino ha la meglio su Palomba e su Vitale allo sprint di via Reola.
Nella top ten chiude Sessa, mentre Acampora lo segue di una posizione.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!