Due ex allenatori tornano a Sorrento

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Maurizio Sarri con l'ex vice - presidente del Sorrento, Gaetano Mastellone.

Maurizio Sarri con l’ex vice – presidente del Sorrento, Gaetano Mastellone.

Giornata di ritorni quella di ieri. Seppur siano state visite lampo, due ex allenatori del Sorrento non hanno resistito al fascino della terra delle sirene ed hanno approfittato di qualche ora libera per tornare a godere delle bellezze della penisola sorrentina dopo avervi condiviso, entrambi per pochi mesi, una pessima esperienza lavorativa.

Il primo a fare capolino nella città del Tasso è stato, in mattinata, Luca Chiappino. Attualmente allenatore degli allievi nazionali del Genoa, con cui è impegnato in un torneo under 17 organizzato a Vietri Sul Mare, il tecnico ligure ha approfittato della mezza giornata libera concessagli dal calendario per una toccata e fuga a Sorrento. Appena un paio di ore sono bastate per rincontrare, in un pub del centro storico, amici conosciuti nella sua esperienza sulla panchina rossonera della scorsa stagione e ricordare le pessime condizioni tecniche in cui fu costretto a lavorare nei tre mesi di permanenza in costiera.

Nel pomeriggio, invece, è stato il turno di Maurizio Sarri. Dopo aver ricevuto, giovedì ad Amalfi durante la manifestazione “Football Leader 2015”, il premio “panchina giusta”, il tecnico toscano, accompagnato dalla moglie, è stato ospite dell’ex vice – presidente rossonero Gaetano Mastellone, che l’ha accompagnato per un rapido giro per le vie cittadine, dove è stato preso d’assalto da tifosi rossoneri e semplici curiosi. In serata, poi, Sarri ha fatto rotta verso il Grand Hotel Vesuvio di Napoli dove ha incontrato il presidente dei partenopei, Aurelio De Laurentis, per siglare l’accordo che, secondo indiscrezioni, lo vedrà sedere sulla panchina azzurra per i prossimi due anni.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!