Positano, la scuola calcio protagonista a Policoro

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Il gruppo della scuola calcio del Positano al XVIII "Giochi in Magna Grecia" di Policoro

Il gruppo della scuola calcio del Positano al XVIII “Giochi in Magna Grecia” di Policoro

Brilla la scuola calcio del San Vito Positano al XVIII “Giochi in Magna Grecia” di Policoro. I piccoli giallorossi, guidati da Antonio Guarracino e dai suoi collaboratori Luigi Cappiello e Giuseppe Macarone, hanno lasciato il segno nel prestigioso torneo svoltosi lo scorso fine settimana in terra lucana.

Sulle quarantasei società presenti alla manifestazione, il gruppo positanese era quello più folto: ottanta bambini e trenta tra genitori e parenti hanno vissuto una due giorni di calcio ed aggregazione: il camping hotel “Policoro village” è stato, infatti, il centro di attività ludiche che, tra attrazioni, passeggiate e tuffi in piscina, ha allietato i momenti extra – calcistici di giovani calciatori e famiglie.

Al tornei, svoltosi negli stadi comunali di Policoro, Scanzano e Montalbano, il San Vito Positano ha partecipato con cinque gruppi: Giovanissimi, Esordienti, Pulcini A e B e Piccoli amici 2007/2008. Giovanissimi e Pulcini A hanno concluso la loro avventura ai gironi, mentre miglior sorte è toccata alle altre compagini: gli esordienti 2002 hanno visto sfuggire solamente in finale la vittoria, idem per i 2006, che si consolano con il premio di miglior giocatore del torneo conferito a Murano, mentre i piccoli amici si sono classificati quarti, con Carrassi capocannoniere del torneo.

Al di là dei risultati conseguiti sul campo – commenta Antonio Guarracino, – voglio sottolineare la splendida esperienza che tutti i bambini hanno vissuto. Questo evento è stata l’ulteriore prova di come il movimento calcistico di Positano sia in forte crescita ed abbia messo basi solide per il futuro. Dal mio canto, sin dall’inizio della stagione ho voluto creare un filone che partisse proprio dai bambini per arrivare alla prima squadra, e la promozione in Eccellenza e i quasi cento iscritti alla scuola calcio su una popolazione di 4mila anime sono il segnale che abbiamo lavorato bene, creando appartenenza al territorio e gettando il seme per un futuro radioso”.

L’attività della scuola calcio positanese si concluderà domenica 7 con una gara amichevole allo stadio “De Sica” contro i pulcini del Napoli, cui seguirà una festa che coinvolgerà tutti i piccoli tesserati giallorossi.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!