Basket, U19M (final four seconda fase Gold): Fortitudo, la semifinale sarà contro la Virtus Pozzuoli

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

fortitudo u19L’uno e il due giugno, si svolgeranno a Pozzuoli, presso il palazzetto dello sport ‘Errico’,  le final four del campionato U19 regionale a cui parteciperà anche la squadra della Fortitudo Basket Sorrento. Al di là della squadra costiera che conosciamo e abbiamo avuto la possibilità di seguire durante questa stagione ricca di successi e qualche difficoltà, analizziamo quelle che sono le altre partecipanti al concentramento delle migliori quattro della regione per quanto riguarda la fase Gold. Partiamo dalla Virtus Pozzuoli che arriva all’appuntamento con i favori dei pronostici. La squadra napoletana ha affrontato il girone C della prima fase dove si è piazzata prima con ben otto punti di distacco distacco dalla seconda ed con una differenza fra punti fatti (1178) e subiti (618) che mette in evidenza la solidità sua solidità. Inoltre, è da notare lo score di 16 vittorie e zero sconfitte che caratterizza una prima fase da clean score davvero impressionante. La seconda fase, invece, vede il Pozzuoli far parte del girone G dove continua inarrestabile nella sua corsa con otto vittorie su altrettante partite e zero sconfitte. Insomma se non è questa la favorita, poco ci manca. La Virtus Pozzuoli sarà la sfidante, lunedì primo giugno, della Fortitudo che quindi affronterà una squadra di grande livello. Le altre due squadre che si fronteggeranno nell’altra semifinale sono G.S Meomartini e la Cestistica Ischia. La prima, arriva alle final four partendo dal girone A delle prima fase, dove si è classificata prima con una sola sconfitta nelle sedici giocate ed una differenza canestri se non pari, molto vicina a quella della Virtus. La seconda fase l’ha vista vincitrice del girone E con una sola sconfitta sulle otto partite  giocate. Insomma, una squadra da non sottovalutare. La Cestistica Ischia, invece, insieme alla Fortitudo, sembra essere l’outsider di turno la cenerentola che approda alle final four dopo una stagione di grande cuore. E’ analogamente alla società sorrentina arrivata terza nel suo girone, a non aver vinto il suo gruppo, passando alla fase gold come seconda dietro la Virtus Pozzuoli (la favorita, è acclarato!) con uno score che vede ben quattro sconfitte. Si riscatta nella seconda fase dove fa parte del girone H, che vince a pari merito col Pegaso Portici, ma con gli scontri diretti a favore, si qualifica a queste final four. Sembrano esserci tutti gli ingredienti giusti per assistere ad una final four davvero entusiasmante dove tutti i ragazzi metteranno sicuramente tutto in campo per poter portare a casa un risultato di grande prestigio, come il titolo di campioni regionali, oltre ad una propria soddisfazione legata ad un’esperienza che rimarrà sicuramente come un ricordo importante.

FRANCESCO VAZZA

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!