Pallanuoto Giovanile: Swimming Sorrento corsaro a Santa Maria Capua Vetere

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

12888209005_6d4e91f8d2_z

Campionato under 15 Volturno:  Sporting Club – Ulysse Swimming Sorrento 1-0; 0-4; 1-0; 2-1

Ulysse Swimming Sorrento: Gargiulo Gio; Riccio; Apreda ; Villani ; Gargiulo C. ; Di Maio 3; Gargiulo Gia 1; De Maio; Cosic 1; Fiorentino; Amura ; Tizzano ; Gargiulo F.

Cronaca:

Torna il sorriso in casa Ulysse Swimming Sorrento con la vittoria in trasferta nella piscina di Santa Maria Capua Vetere. Un successo che arriva a dar morale dopo tre sconfitte consecutive. A decidere il match è Gargiulo Giancarlo che a 1.44 dalla fine pesca il jolly vincente con un “alzo e tiro” dai 5 metri. Le ranocchiette scendono in acqua caricate dal loro tecnico che torna in panca dopo la squalifica, ma con Borrelli e Di Vuolo out e quindi non arruolabili per la gara e Di Maio (grande protagonista) recuperato in extremis. Ottima la gara difensiva di Cosic e co. che chiudono bene i rifornimenti al centro avversario. Izzo parte con Di Maio in panchina. Il primo quarto si chiude con l’unica rete su uomo in più da parte dei sammaritani. I sorrentini si rendono poco pericolosi dalle parti di Llacja. Nel secondo quarto grande reazione dei costieri spinti dalle controfughe e dalla grinta di Di Maio. Cosic realizza subito su rigore conquistato da Gargiulo Gia. la rete del momentaneo pareggio. Dalla metà del secondo quarto si scatena Di Maio che realizza tre reti in controfuga portando i suoi avanti. Cambio campo e lo Swimming si rende pericoloso senza però riuscire a mettere nessun pallone alle spalle di Llacia. Il Volturno realizza la seconda rete con Fabozzi grazie alla complicità del portiere Gargiulo Gio. Ultimo quarto. I sammaritani perdono per raggiungimento limite falli Chiodelli ma non si disuniscono realizzando prima un rigore generoso con Fabozzi e pervenendo poi al pari con Colella dal centro, di nuovo con la colpevole collaborazione di Gargiulo Gio. E’ il 4-4. I sorrentini vanno in attacco procurandosi un secondo rigore sempre con Gargiulo Gia. ma che Cosic tira sul palo tra la disperazione della panchina e dei pochi supporters giunti fino a Santa Maria. La difesa è attenta, le ranocchiette giocano l’ultima carta con il doppio centro trovando il terno vincente con Gargiulo Gia. Prossimo match nella piscina di Pagani contro lo Sporting Club Nuoto Napoli.

Commento:

E’ stata una vera sofferenza. Dopo il pareggio del Volturno sembrava che ci si apprestasse ad una nuova sconfitta. Invece i ragazzi si sono uniti e hanno portato a casa i tre punti. Grande protagonista Di Maio, che dopo una settimana di antibiotico è risultato devastante con le sue controfughe per la difesa sanmmaritana. Ora ultime due gare con Sporting e Avion, per poi iniziare a pensare alla prossima stagione agonistica.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!