Basket, U14M (seconda fase Gold Girone H): Fortitudo, vittoria esterna per sperare nel passaggio alla fese finale

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

fortitudo u14L’U14 della Fortitudo Basket Sorrento vince in rimonta sul campo dell’Art e Borrelli per 53 a 52, nell’ultimo appuntamento stagionale del gruppo H della seconda fase Gold. Una partita iniziata col peggiore degli auspici. Come da copione, i padroni di casa aggrediscono la partita supportati da un pubblico caldo e numeroso che allo stesso modo impaurisce ed innervosisce i ragazzi di coach Cascella che finisco subito sotto 6 a 0 e cercano in tutti i modi di svegliarsi nonostante le difficoltà climatiche. Il primo quarto finisce 17-4 con un passivo già abbastanza consistente e che accompagnerà gli ospiti, sempre impegnati a rincorrere, fino all’ultimo quarto. I secondi dieci minuti vedono la Fortitudo continuare sulla falsa riga del primo, gli ospiti giocano sempre male, soffrono il pressing asfissiante ed aggressivo dei padroni di casa che però non riescono a scappare aumentando il passivo, anzi danno ai giovani costieri la possibilità di rosicchiare qualche punto e rimanere aggrappati alla partita. La prima metà di gara si chiude sul 21 a 13 con un parziale di fine secondo quarto di 9 a 4. Il terzo quarto, vede lo stesso film della prima metà di match con la Fortitudo a rincorrere e cercare di recuperare uno svantaggio che oscilla costantemente fra i sette ed i tredici punti e che, alle porte degli ultimi dieci minuti, vedono gli ospiti perdere, per la prima volta, un po di contatto con la partita. Il quarto quarto è da trhiller holliwoodiano: i ragazzi di coach Cascella sembrano essersi svegliati portandosi a meno cinque ma, improvvisamente, ricadono a meno tredici a cinque minuti dalla fine. Scatta l’allarme e coach Cascella arriva in soccorso dei suoi, chiama time out e, vista la situazione, cerca di convogliare le energie dei suoi nel cercare di mantenere uno scarto entro i sei punti, così da salvare almeno la differenza canestri. I ragazzi recepiscono, anzi, fanno di meglio: ad un minuto alla fine gli avversari crollano, i giovani costieri si trovano a meno quattro e Coppola, con due tiri liberi su due, riporta la situazione ad un canestro di distanza e a trenta secondi al termine con una rubata, la partita torna in parità . I padroni di casa, a questo punto, hanno l’ultimo possesso, ma, con un colpo di scena, vi è la più classica delle situazioni che fanno esplodere le coronarie: palla recuperata dalla Fortitudo, contropiede, Coppola subisce fallo, fa uno su due ai liberi e porta la Fortitudo a più uno. Gli avversari chiamano time out si organizzano per l’assalto finale ma nell’ultima azione vissuta con il cuore in gola da tutti, finisce con il lieto fine da fiaba per la cenerentola Fortitudo che vince e adesso, sta a guardare la sfida tra Villaricca e Kouros che determinerà il suo destino visto che con una vittoria della Kouros i costieri potrebbero passare alle fasi finali di categoria.

3° di ritorno, seconda fase Gold (gruppo H):

Art e Borrelli-Fortitudo Basket Sorrento 52-53.

Parziali: (17/4; 4/9; 15/14; 16/26).

Fortitudo Basket Sorrento:

Forlani 2; Amato 6; Ercolano 2; Coppola 27; Gargiulo G. 14; Maddaloni 2.

FRANCESCO VAZZA

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!