Real Vico: Si pensa al titolo del Gragnano

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

realvicoL’apertura dell’inchiesta “Dirty Soccer” rischia di far saltare il banco delle “compra-vendite di titoli che ogni estate ravvivano il periodo iniziale della bella stagione.
Ad entrare nella lente d’ingrandimento ci sono tre sodalizi: Neapolis, Real Vico, Libertas Stabia-Gragnano.
Moxedano era pronto a passare la mano, ma il fermo dopo l’apertura dell’inchiesta mette in dubbio qualunque scenario futuro per la società di Mugnano. Qualora dovessero essere accertate responsabilità dirette, la società rischierebbe la retrocessione se non la più grave radiazione.
Sul palcoscenico delle variazioni di location e nomi, in pratica, viene a mancare un tassello.
Il Real Vico è alla finestra. Guidone con Savarese e Gaglione hanno avuto un summit nei giorni scorsi nella cittadina costiera. Si pensa di poter acquisire un titolo di D e iniziare una nuova avventura sulla falsariga di quanto fatto quest’anno. Le mire dei costieri sono tutte puntate sulla Libertas Stabia-Gragnano.
La città della pasta è in fermento. I tifosi sono pronti a fare di tutto per consentire al presidente Minopoli di andare avanti, ma manca proprio il presidente. Si, perché Minopoli ha fatto un passo indietro spiazzando tutti.
Diretto interessato all’opportunità di avere una nuova chance sulla panchina dopo l’amara esperienza di Arzano è Giovanni Ferraro. Sembra proprio l’ex centrale del Sorrento il candidato numero uno a sedere sulla panchina del Vico che verrà se dovesse concretizzarsi il passaggio di consegne e il titolo della Libertas Stabia-Gragnano dovesse arrivare a Vico Equense.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!