Basket, U19M (seconda fase girone Gold F): Fortitudo, vittoria..ma che fatica!

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

u19 2 Ancora una vittoria per l’U19 della Fortitudo Basket Sorrento che si impone in trasferta sul campo del  Basket Koinè. Una vittoria complicata, sudatissima e imbrigliata soprattutto da punto di vista tattico e di gioco. Una partita nata con i peggiori auspici, dove i ragazzi guidati da coach Golini sono, fin dalla palla a due, scarichi mentalmente e poco intensi in difesa. Soprattutto quest’ultimo punto ha fatto scattare un campanello d’allarme nella mente pragmatica di coach Golini costretto già nei primi due quarti a cambiare diversi time out, non tanto per motivi tattici, ma per cercare di scuotere i suoi ragazzi e per far si che alzassero la tensione e la concentrazione in campo seppur in una partita che ha pochi significati in termini di classifica. L’atteggiamento dei giovani cestisti però, non cambia, la partita presa sotto gamba fa si che le poche transizioni offensive dei padroni di casa, vedono la Fortitudo sotto di un punto alla fine del secondo quarto. I secondi dieci minuti, sembrano una fotocopia perfetta, forse più sbiadita, della prima frazione dove nulla cambia, imperturbabile, insieme all’atteggiamento dei ragazzi che non entrano in partita. La seconda metà di gara, vede un terzo quarto più frizzante, dove dopo una serie di richiami del coach, che cerca di dare una scossa anche da un punto di vista tattico cambiando le rotazioni difensive in tutti i ruoli, i ragazzi sembrano svegliarsi e recuperare l’handicap accumulato nella prima metà di gara. Il quarto quarto, vede una nuova partita, la Fortitudo si trova in vantaggio e a cinque minuti dalla fine riesce anche ad accumulare uno scarto positivo di +9 che, però, non basta a portare in porto la partita, perché un nuovo black out mentale fa si che i padroni di casa si riavvicinino e con una bomba da tre portarsi di nuovo a -1 dai costieri a due minuti alla fine. A questo punto coach Golini chiama time out ed un passaggio da una difesa a zona 3-2 a 2-1-2, consente di ritornare ad un +7 che sarà lo scarto decisivo. La fine della gara si presenta come una gestione del vantaggio utile a portare a casa una vittoria davvero dfficile. Alla fine del match coach Golini ha rilasciato qualche commento sulla partita concentrandosi soprattutto sull’aspetto mentale dei suoi ragazzi:”Abbiamo sofferto fin dall’inizio perché mentalmente non siamo entrati subito in partita poiché i ragazzi pensano già alle finali; è stata una partita difficile oserei dire brutta tatticamente e tecnicamente con azioni mai pulite, sempre fatte di transizioni e inerzia. Mi dispiace ammetterlo ma per me è stato difficile gestire questa gara sia sul piano mentale che tattico perché i ragazzi sono venuti scarichi e c’è voluto molto sforzo per recuperare le sorti della partita. Lunedì, sarà l’ultimo incontro di questo girone e poi avremo tutta l’attenzione puntata allo scontro delle finali contro Pozzuoli il 1 Giugno”.

Seconda fase Gold (gruppo F): 4°turno di ritorno:

Basket Koinè-Fortitudo Basket Sorrento 50-55.

 

FRANCESCO VAZZA 

 

 

 

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!