Speciale play-off, gli allenatore| Qui Sant’Agnello, Turi:”Ripetiamo la finale senza sbavature”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
"Ripetere la stessa gara della finale", questo il Turi pensiero

“Ripetere la stessa gara della finale”, questo il Turi pensiero

“Passo, qualità e calciatori nel pieno del vigore fisico”.
E’ questa l’analisi del Città di Scordìa da parte del tecnico Mario Turi.
Il Sant’Agnello si trova a dover affrontare il primo esame di maturità all’Italia contro la compagine siciliana giunta alle fasi nazionali dopo i maledetti tre minuti finali in quel di Barcellona Pozzo di Gotto.
“Hanno un’intelaiatura solida che si fonda su un nucleo consolidato da 5 anni con lo stesso allenatore, di cui si vede la mano e che è stata rinforzata a gennaio con quel pizzico di esperienza che forse mancava”.
Le indagini di Turi mettono in risalto un avversario tutt’altro che facile, ma c’è di più. Un di più visto in video che “Ha fatto il suo effetto”.
Un effetto su tutta la rosa dei costieri ben consci di non poter sottovalutare l’avversario.
“Non credo che la gara si possa chiudere in casa”, puntualizza l’allenatore, “Ci aspetta una battaglia”.
Una battaglia nella quale il Sant’Agnello dovrà mettere in campo tutto se stesso.
“Mi aspetto la stessa gara della Scafatese con qualche sbavatura in meno”, analizza Turi, “Stesso risultato? Due gol di scarto? Meglio senza subirne, ma ci sarà anche il ritorno ed anche in quella occasione non potremo fallire”.
L’esperto Sasà Sibilli ha individuato in Nino Manco l’asso nella manica del trainer bianco azzurro.
“Non solo lui” tuona Turi, “Anche gli under dovranno giocare da grandi anche perché io non li considero under”.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!