Tiger Brolo-Sorrento 1-1. Le parole di Claudio Pirone

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

(Claudio Pirone neo allenatore del Sorrento. Foto Sorrento calcio)

Dopo il pari conquistato a Capo d’Orlando che ha decretato la griglia play-out secondo la quale il Sorrento si ritroverà a giocarsi la permanenza in D allo Stadio Italia contro la Battipagliese, il mister Claudio Pirone ha così analizzato la gara con la stampa:

RAMMARICO PER LA MANCATA SALVEZZA DIRETTA. Oggi c’è tanto rammarico, perché dopo aver disputato un ottimo primo tempo in cui abbiamo dimostrato di essere un’ottima squadra, non mi aspettavo di subire dopo appena 2 minuti dall’inizio della ripresa un gol così stupido. Come se non bastasse, ci siamo complicati la vita con un’espulsione da settore giovanile. L’obiettivo iniziale era quello di disputare il play-out in casa, ma visto l’evolversi della gara si poteva ambire anche a qualcosa di più.

OTTIMA REAZIONE DEI RAGAZZI. La Tiger, nel complesso, è un’ottima squadra con tanti buoni calciatori. Sapevamo di trovare una squadra agguerrita, dal momento che se avesse perso contro di noi sarebbe retrocessa direttamente, ma  nonostante questo non siamo mai stati remissivi. Abbiamo chiuso tutto gli spazi ed abbiamo anche creato qualcosa di importante, mentre quei pochi minuti di black-out hanno condizionato la gara. Mi è però piaciuta la reazione dei ragazzi che hanno mostrato di essere sul pezzo e di volersi salvare a tutti i costi.

MERCOLEDÌ MATTINA LA RIPRESA. In questo momento salvarsi a Sorrento equivale a vincere un campionato, quindi le motivazioni saranno altissime. Non abbasseremo la guardia, inizieremo ad allenarci già a partire da mercoledì mattina con una doppia seduta. Domenica faremo probabilmente un’amichevole e l’unico giorno di riposo in preparazione del play-out sarà lunedì prossimo.

SCHIAVONE SCELTA TATTICA. La scelta di schierare Schiavone da seconda punta è stata una scelta tattica, dal momento che i centrali della Tiger erano forti fisicamente e molto lenti, e ritenevo di sorprenderli proprio con la velocità del nostro calciatore, che secondo me ha fatto molto bene, dando una grossa mano a centrocampo ed essendo molto abile a ripartire.

IL GRUPPO AL DI LÀ DI TUTTO. Non credo sia giusto parlare dei singoli. Oggi ho visto un grande gruppo, che ha saputo reagire e lottare anche dopo l’espulsione. Con me è difficile che la squadra si mostri sottotono sotto il profilo dell’attenzione, perché se non siamo concentrati diventa impossibile salvarci.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!