Al Positano basta il pari per regalarsi lo spareggio per l’Eccellenza

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
L'undici scelto da Antonio Guarracino nella finale play - off contro la Juve Pro Poggiomarino.

L’undici scelto da Antonio Guarracino nella finale play – off contro la Juve Pro Poggiomarino (foto Fabio Fusco)

L’eterna sfida fra San Vito e Poggiomarino si conclude con un pareggio a reti bianche, così come successo nelle due gare disputate nella regular season: non sono bastati 120’ per sbloccare il risultato che, alla fine, premia i padroni di casa meglio posizionati in classifica.

In avvio di partita, dopo la spettacolare cornice coreografica dei tifosi giallorossi, si assiste ad una lunga fase di studio, con entrambe le squadre impegnate a non rischiare troppo. È il San Vito, comunque, a spingere di più in avanti, con la retroguardia ospite che, anche con maniere spicce, tiene lontani i pericoli. Al 20’ la partita s’infiamma: Romano impatta di testa un tiro dalla bandierina, Esposito allontana. Sulla ripartenza la palla giunge a Iannucci, chiuso bene da due avversari. Al 23’ ancora Iannucci crossa dalla destra, la mezza girata di Cifani va a lato. Al 26’ il Poggiomarino batte una punizione nei pressi del corner, Di Meo calcia sul fondo. Per il Positano ci provano anche D’Alesio S. dalla distanza e Porzio su punizione, ma senza fortuna. Al 33’ Cappiello si rende pericoloso dall’angolo, Avino smanaccia sopra la traversa. Al 37’ rapido contropiede dei gialloneri, Romano affretta troppo la conclusione peccando di mira. Sul capovolgimento di fronte è Cifani a rendersi pericoloso sotto porta, Avino chiude bene di piede. Conclude la prima frazione un rasoterra di Russo a lato di Munao.

La ripresa si apre con le due squadre che continuano a darsi battaglia, pur non riuscendo a sbloccare il risultato. Al 6’ Scippa pesca in area Gargiulo, che di testa chiama Avino alla parata. Al 12’ brutta tegola per il Positano: Cifani si infortuna ed è costretto a lasciare il campo. Momentaneamente in superiorità numerica, il Poggiomarino allestisce una veloce azione d’attacco, la cui conclusione di Romano è bloccata facilmente a terra da Munao. Al 17’ è il Positano a sfiorare il vantaggio con Gargiulo che, su cross basso di Iannucci, manda ad un soffio dal palo. Il caldo in campo si fa sentire e più di un giocatore, da ambo i lati, è colto dai crampi. I due allenatori buttano nella mischia forze nuove, si continua a lottare su ogni pallone, ma nessuna delle due squadre ha la meglio. Sul finale Avino risponde con i pugni ad una punizione di Cappiello, mentre la spizzata di Borrelli finisce alta. Si va così ai supplementari.

Dopo pochi minuti per dissetarsi, si ricomincia con i campi invertiti e Gargiulo va ancora al tiro spedendo alto. Cappiello ci riprova dal corner, Avino respinge ed innesca il contropiede di Russo che, ostacolato da Scippa, si lascia cadere in area, beccando un giallo per simulazione. Veementi le proteste degli ospiti ed a farne le spese è Maturo, espulso dalla panchina.

Comincia anche la seconda frazione supplementare e stavolta è il Poggiomarino a scoprirsi di più, consapevole che solo la vittoria può far continuare il loro sogno playoff. I giallorossi, però, rischiano poco e provano a colpire di rimessa. Passano anche i 3 interminabili minuti di recupero e l’arbitro decreta finalmente la fine. Per il Positano il primo passo è fatto, appuntamento fra sette giorni per scrivere la storia.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

SAN VITO POSITANO – JUVE PRO POGGIOMARINO 0-0 (dopo tempi supplementari)

San Vito Positano: Munao, Volpe, Scippa, D’Alesio S (dal 9’s.t.s. De Filippo), D’Alesio M. Esposito, Gargiulo, Cappiello A. Cifani (dal 15’s.t. Maccarone), Porzio (dal 33’s.t. Mosca), Iannucci. A disp: Guida, Cappiello L. Mandara, Riso. All: Guarracino.

Juve Pro Poggiomarino: Avino, Robustelli, Sacco, Maturo (dal 35’s.t. De Rosa), Lucignano, Borrelli, Trigliozzi (dal 37’s.t. Kolaveri), Simonetti, Romano (dal 26’s.t. Salemme), Di Meo, Russo. A disp: Polverino, Fabbrocile, Monda, Gravagnolo. All: Galluccio.

Arbitro: Romaniello di Napoli (Pirone/Zarmoletti)

Note: ammoniti: Esposito, Cappiello (SV), Sacco, Lucignano, Borrelli, Di Meo e Russo (JP); espulso: all’11’s.t.s. Maturo (JP) per proteste, dalla panchina; recuperi: 0’ primo tempo, 5’ secondo tempo, 1’ primo tempo supplementare, 3’ secondo tempo supplementare; calci d’angolo: 4-6.

Antonella Scippa

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!