Vigilia di finale play – off, Cappiello carica il Positano: “Stiamo fisicamente al top. Voglio uno stadio pieno per scrivere la storia”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Antonio Cappiello

Antonio Cappiello

E’ una vigilia storica in casa San Vito Positano. La formazione giallorossa, guidata da Antonio Guarracino, è chiamata a scrivere una nuova pagina di storia della società della costiera amalfitana: domani, infatti, al “Vittorio De Sica” contro la Juve Pro Poggiomarino va in scena l’ultimo atto del girone B di Promozione. Una finale tutta da vivere, che può, allo stesso tempo, rappresentare un ulteriore passo in avanti verso il traguardo oppure cancellare in un sol colpo sogni e velleità di gloria.

Tra gli attori protagonisti di un film al cui già ricco copione manca solo il classico “e vissero tutti felici e contenti” c’è Antonio Cappiello. Il regista costiero, dopo l’esperienza al Massa Lubrense, si è ritrovato ad essere il faro di una squadra capace di inanellare ben ventitre risultati utili consecutivi. Tanti, ma non abbastanza per avere la meglio del Castel San Giorgio, promosso direttamente in Eccellenza. Eccellenza che, per il Positano, passa quindi inevitabilmente da un risultato positivo contro la Juve Pro Poggiomarino e dal successivo spareggio previsto dal regolamento: “Siamo carichi e motivati per affrontare al meglio questo finale di stagione – analizza Cappiello. – Le due settimane di stop forzate non ci hanno assolutamente danneggiato, anzi sono servite a farci trovare pronti fisicamente per le sfide che ci attendono. Il mister in queste situazioni è peggio di un martello, ci ha fatto allenare anche nei giorni di festa esortandoci ad abbassare mai la guardia. Ed i risultati sono sicuro che si vedranno: siamo tutti tirati a lucido, pronti a conquistarci quello che ci meritiamo”.

Tra la voglia di vincere di Cappiello e l’effettivo accesso all’ultima fase degli spareggi per l’Eccellenza c’è una Juve Pro Poggiomarino che di certo non starà a guardare: “Sono gli avversari peggiori che ci potessero capitare – precisa il centrocampista giallorosso, – una squadra di categoria, pratica e arcigna. Le sfide di campionato sono state due autentiche battaglie, finite peraltro, a dimostrazione di ciò, entrambe sullo 0-0. Stavolta il pari ci permetterebbe di festeggiare, ma non mi fido delle partite secche, nascondono sempre insidie che non ti aspetti. Per questo confido in una prova di carattere di tutta la squadra, ma in particolare ripongo la fiducia su due grandi amici prima che compagni di squadra: Giuliano Munao e Ciro Porzio. Giuliano tra i pali è una garanzia, mentre Ciro ha la qualità per risolvere la partita in qualsiasi momento”.

Se non dovesse arrivare la magia di Porzio, c’è un altro fattore su cui il Positano può contare. Ed è quello della carica del pubblico amico. La grande cavalcata dei ragazzi di Antonio Guarracino ha infatti risvegliato la passione per il calcio di un’intera città che domani è pronta a prendere d’assalto il “Vittorio De Sica”: “La passione ed il tifo dei nostri sostenitori sarà fondamentale – chiude Cappiello. – Mi aspetto uno stadio gremito, perché per scrivere la storia abbiamo bisogno di tutti quelli che hanno il Positano nel cuore”.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!