Pallanuto campionato U15M: L’ Ulysse Swimming Sorrento perde ed urla

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
197653_190998527607673_100000925818035_453581_6970427_nCAMPIONATO UNDER 15
Ulysse Swimming Sorrento –ASD Swim Academy: 2-6;3-1;1-1;4-3.
Formazione:
Ulysse Swimming Sorrento:Gargiulo Gio; Riccio; Apreda ; Villani 1; Gargiulo C. 2; Di Maio 1; Gargiulo Gia 4; De Maio; Borrelli 2; Di Vuolo; Fiorentino; Amura ; Tizzano ; Gargiulo F.
II. Cronaca:
Sconfitta di misura per le ranocchiette dell’ Ulysse Swimming Sorrento nel “derby” (si divide la stessa piscina) con l’Asd Swim Academy (squadra di Pagani). Una sconfitta che pesa e fa male perché a tre secondi dalla fine lo Swimming ha rischiato di pareggiare con un tiro di Villani. Peccato che il suo tiro finisce sul palo interno ed esce fuori con l’esultanza dei tifosi paganesi al termine dell’incontro.“Un’ arbitraggio pessimo”commenta il tecnico Izzo espulso nel quarto tempo insieme al suo capitano Borrelli (reo di aver chiesto all’ arbitro il perché non abbia fischiato il rigore che avrebbe potuto dare  il pareggio alla sua squadra ). “Il Pagani ha meritato la vittoria. Purtroppo ci sono stati negati due rigori nel quarto tempo che avrebbero potuto cambiare le sorti dell’incontro” continua il tecnico Izzo molto amareggiato. Incontro che ha visto le ranocchiette andare sotto nel primo quarto sul 2-6. Botta e risposta nei primi minuti. Vanno in gol Di Maio e Villani (uno dei migliori) per i sorrentini e Vanacore e Orlando per i paganesi. Dopo il pareggio di Villani, black out delle ranocchiette che subiscono le reti di Vanacore (poker per lui), D’aniello e la doppietta di Russo. Nel secondo quarto Izzo striglia i suoi che realizzano subito tre reti con doppietta di Gargiulo Giancarlo e la rete di Borrelli. Ma prima della chiusura del tempo Vanacore allunga chiudendo sul 5-7. Cambio campo e ancora Gargiulo Giancarlo porta i suoi a meno uno, ma ancora Vanacore chiude il terzo tempo sul 6-8 con la complicità del portiere sorrentino Gargiulo Giovanni. Ultimo quarto che si apre con la rete di Borrelli, sul 7-8 vengono negati due rigori ai sorrentini dove, su un ribaltamento improvviso ed immediato, Franco realizza la rete del 7-9 mandando su tutte le furie il tecnico Izzo che viene espulso insieme a Borrelli. Il Sorrento continua a giocare e trova il rigore con Gargiulo Giancarlo che realizza. Sotto di uno, al Pagani viene fischiato un rigore dubbio che D’Aniello realizza, per poi ripetersi andando di nuovo in rete sfruttando la superiorità numerica. A due minuti dalla fine il risultato è di 8-11. Gargiulo Carlo realizza una doppietta approfittando dell’uomo in più portando la squadra sul meno uno. Siamo alle battute finali: il Pagani tira ,Gargiulo Giovanni para e rilancia per Villlani che a tre secondi dalla fine prende il palo interno chiudendo il match con la sconfitta dei suoi.
III.Commento:
Alla fine della partita il tecnico Izzo analizza in maniera molto critica il match: “Un vero peccato alla fine per il tiro di Villani. Abbiamo regalato il primo tempo ai nostri avversari che hanno saputo sfruttare i nostri errori.Ottima la reazione da parte dei miei giocatori anche se queste partite si devono giocare dal primo secondo. Ora avremo subito la gara di ritorno con loro dove credo di non poter schierare Borrelli .Cercheremo di non ripetere gli errori fatti sabato scorso”.
 
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!