Cuore Sorrento. 2-0 all’Hinterreggio e ad una giornata dalla fine tutto può succedere

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

GEN_4328Non c’è due senza tre. Il Sorrento batte per 2-0 l’Hinterreggio sfoderando una grande prestazione che ha reso orgogliosi i tifosi presenti allo Stadio Italia. La squadra ha saputo reagire alle difficoltà create da un Hinterreggio mai domo nonostante la salvezza già acquisita, ma soprattutto compattarsi anche dopo l’errore dal dischetto di Della Ventura per poi scardinare con pazienza la retroguardia dei calabresi appena ce n’è stata l’opportunità. Dulcis in fondo, sembra che la fortuna abbia finalmente iniziato a girare dalla parte dei rossoneri, come dimostrano i risultati giunti dagli altri campi. L’inaspettato blitz esterno in rimonta della Tiger Brolo a Battipaglia ed il contemporaneo pari del Montalto  contro l’Agropoli ha aperto scenari impensabili fino ad appena 7 giorni fa. Con la Battipagliese attesa dalla comoda trasferta contro la derelitta Orlandina, il Sorrento si è sistemato a +3 sulle zebrette con una differenza reti di +6 a proprio favore. Per di più se l’Agropoli facesse contro il Noto la partita che ci si aspetta da una squadra in lotta per i play-off, la  sconfitta dei siciliani, unita alla contemporanea vittoria dei costieri contro la Tiger regalerebbe alla truppa di Pirone la salvezza diretta.

Consueto 4-4-2 per Pirone con Viscido e Della Ventura in mediana, Ferraro e Lettieri alti con Bruno a far da spalla a Pignatta.

 Il Sorrento parte subito forte e si procura un paio di buone occasioni in avvio. Al 10′ lancio di Ferraro, girata di Pignatta e parata di Parisi, subentrato subito a Trani per infortunio. Poco dopo è Noto a lanciare Pignatta, il cui tiro finisce largo di poco. Dopo un tiro di Cristalli altissimo, ci prova Bruno a sorprendere l’estremo difensore ospite, ma senza esito. Lombardo miracoloso su Crisalli al 25′ poi è tutto un monologo rossonero. Prima Ferraro sfiora l’incrocio colpendo di destro al volo su cross dalla sinistra di Raimondo. Poi è la volta di Gabbiano con un tiro cross insidioso che esce di poco sopra la traversa. La reazione dei calabresi è tutta in una conclusione di Forgione che, dopo aver vinto un rimpallo, va al tiro colpendo il palo alla destra di Lombardo. I primi minuti della ripresa vedono l’Hinterreggio molto pericoloso. Forgione conclude di un soffio alto da distanza ravvicinata, mentre poco dopo Lombardo toglie dall’incrocio una gran botta di Crisalli. Il Sorrento, però, non ha voglia di far sconti a nessuno e si riversa a testa bassa in attacco. Al 52′ Parisi devia sulla traversa una conclusione di Della Ventura.  Soltanto un minuto dopo Pignatta impegna di testa Parisi su corner di Ferraro. Dopo un tiro di Della Ventura deviato in corner, Ferrara sfiora il vantaggio con un’incornata su azione d’angolo. Al 53′ il Sorrento ha una grande occasione per sbloccare il risultato. L’arbitro assegna un calcio di rigore per un fallo netto di Manganaro su Pignatta. Dal dischetto va Della Ventura, che spiazza Parisi ma la sfera va a stamparsi sul palo alla sinistra del portiere. Al 68′ Raimondo dalla distanza impegna severamente Parisi.

Entrano Schiavone, Polichetti e R. Esposito per Bruno, Della Ventura e Raimondo. Dopo una ghiottissima occasione sprecata da Polichetti, al minuto 88 si sblocca finalmente il match. Lettieri serve Schiavone, che a sua volta smista per Pignatta. Sul rimpallo il più lesto di tutti è Noto che batte Parisi da distanza ravvicinata. In pieno recupero, con gli spazi che aumentano, i rossoneri trovano il raddoppio che mette il punto esclamativo sul match. Lancio lunghissimo di Ferrara su cui si avventa R. Esposito. L’attaccante dribba Papasidero e fredda Parisi con un gran sinistro.

A fine partita, tutti i calciatori vanno a raccogliere il meritato  applauso della curva, ed a soli 90 minuti dal termine del campionato tutto può ancora succedere.

 

 

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!