Sorrento, la Partita del Cuore: emozioni e ricordi scendono in campo con gli studenti

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Venerdì 24 il 12° Memorial in onore di Mauro, Vincenzo e Alessandro.

Sorrento – Sette giorni fa, lo Stadio Italia è stato conquistato da una miriade di studenti. Licei e Istituti Superiori peninsulari, in campo e sugli spalti, inscenano la dodicesima Partita del Cuore. Scrutando gli occhi dei presenti, risulta facile comprender si tratti di qualcosa che supera ampiamente il semplice di concetto di quadrangolare di calcio o manifestazione studentesca. Lo sport si veste dei suoi abiti più nobili: solidarietà, possibilità di incontro e tanto entusiasmo. Le voci dei numerosissimi studenti si fondono in un unico coro che punta al cielo. Riescono a sentirlo Mauro, Vincenzo e Alessandro. Il Memorial e l’intera giornata son dedicati a loro. Tre giovani vite spezzate prematuramente. Tre angeli che “dall’alto” avranno certamente goduto del grande spettacolo dei loro compagni.
10297560_10205090803887444_8475845221149479717_nOre 9.00. Si parte con uno scontro tutto sorrentino. L’I.P.S. San Paolo si aggiudica la vittoria contro il Liceo Scientifico Salvemini. L’unione liceale P.V. Marone – Grandi supera invece l’Istituto Tecnico Nautico N. Bixio. Il seguente scontro finale San Paolo – P.V.M./Grandi termina ai rigori. I ragazzi del San Paolo portano a casa il quadrangolare. Ma non sono gli unici vincitori della giornata.

Il selfie post-vittoria del San Paolo

Il selfie post-vittoria del San Paolo

È stata un’emozione più unica che rara vedere tutti quegli studenti in uno stadio, nel ricordo di tre ragazzi morti prematuramente”. Passiamo la parola a Giuseppe Coppola, rappresentante dell’Istituto San Paolo. “La signora Pia, madre di Vincenzo, mi ha sussurrato all’orecchio delle parole che ancora oggi mi fanno venire la pelle d’oca: sul campo avete sicuramente vinto voi, ma oggi ognuno di noi, venuto a questa manifestazione, ne esce vincitore. Personalmente posso dire veramente di essermi emozionato, come da tempo non facevo. Mi sono emozionato nel sedermi in panchina per il mio istituto, nel momento del ricordo e perché no, anche nel momento della vittoria. Pagherei a caro prezzo per poter rivivere le emozioni di quella giornata. Riguardo l’aspetto tecnico, credo ci sia poco da dire.  L’unica cosa davvero importante era ricordare quanto meglio si poteva questi tre ragazzi. E credo che tutti gli studenti accorsi numerosi al Campo Italia l’abbiano fatto nel miglior modo possibile”.

La tifoseria P.V.M./Grandi

La tifoseria P.V.M./Grandi

La consapevolezza d’esser tutti vincitori è pensiero comune tra i presenti. Lo gridano anche i ragazzi del P.V.M./Grandi, premiati come tifoseria più corretta. Il rappresentante P.V.M. Fabio Aprea si complimenta con i propri compagni: “Bravi, bravi, bravi! Ai membri della squadra, ai ragazzi del Grandi, alla tifoseria. Molti possono vedere il risultato della finale come una sconfitta, ma questa è una delle più grandi vittorie che avessimo mai potuto desiderare. Corretti in campo, corretti sugli spalti. I ragazzi hanno colto il vero significato del Memorial. Sono stati sportivi, dimostrando che è possibile sostenere la propria squadra senza cadere nel ridicolo e nell’esagerazione. Sono e siamo fieri di tutti noi.”.
C’è poco da aggiungere. Una giornata di ricordi e da ricordare. L’intero incasso dei biglietti (costo simbolico 1€) sarà devoluto in beneficenza alla casa-famiglia “Miriam” di Meta di Sorrento, con l’intento di donare un sorriso a qualche bambino meno fortunato.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!