Volley-zoom giovanile Under 19 – Coach Russo sul Titolo Regionale

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
apd

Russo con il Presidente Carotenuto e il trofeo

S.Agnello – La scorsa domenica 26 aprile, l’Apd Carotenuto S.Agnello ha scritto nuovamente una pagina importante del volley giovanile campano. La compagine Under 19 si è laureata campione regionale per il secondo anno consecutivo (articolo). “L’obiettivo che la società mi aveva chiesto ad inizio stagione era quello di portare questa squadra fino in fondo a questa competizione, cercando di emulare il trionfale cammino dell’anno precedente e così è stato”. A parlare è Francesco Russo, coach della corazzata santanellese. “Un cammino tortuoso, pieno di insidie e soprattutto con la pesante eredità di essere i campioni in carica. Per la semifinale e la finale regionale non eravamo con l’organico al completo, ma la forza del gruppo ha saputo sopperire all’assenza del nostro capitano (Francesco Staiano, ndr). Un gruppo fatto di ragazzi determinati e uniti per un solo obiettivo quello di vincere nel loro ultimo anno giovanile.”.
apdConcentriamo sulla finalissima di Cancello: “Tutti sapevano l’importanza di questo match e infatti si sono visti sprazzi di bella pallavolo. Noi avevamo preparato la partita, soprattutto nel limitare il loro giocatore migliore ovvero Conte, di conseguenza tutto il Net Volley è calato. Abbiamo espresso una qualità di gioco veramente pregevole in tutti i fondamentali. E in difesa abbiamo fatto dei recuperi davvero importanti. Per i primi due set siamo stati sempre avanti, soltanto al terzo, come da copione, abbiamo sofferto un loro ritorno. Ma la voglia di vincere dei miei ragazzi è stata eccezionale.”.
Salutiamo Francesco complimentandoci ancora una volta con lui e chiedendogli quali saranno le prossime tappe in casa Apd: “Sono felice per noi, per la società e per tutte le persone che ci seguono. Ora è il momento di pensare alla conclusione del campionato di serie C, dove possiamo ancora essere protagonisti e dove possiamo ancora accedere ai Play Off che ad inizio anno non erano preventivati. Poi ci prepareremo per affrontare le finali nazionali, dove cercheremo di ben figurare e soprattutto quello di divertirci.”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!