Motori, domani si corre sul Nastro d’oro il 16°Trofeo Città di Massa Lubrense

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

16 trofeo città di massa lubrenseDopo l’apertura piemontese del Campionato Italiano Slalom, che li ha visti finire, nell’ordine, sui primi tre gradini del podio, Fabio Emanuele, Salvatore Venanzio e Luigi Vinaccia, si apprestano a vivere proprio in penisola sorrentina la prima di una lunga serie di “rivincite” in lungo e in largo per lo stivale che saranno il leit-motiv della stagione agonistica 2015. Domenica, infatti, sul tecnico e tradizionale percorso del “Nastro d’Oro” si disputa la sedicesima edizione del Trofeo Città di Massa Lubrense, gara che quest’anno avrà l’onore di aprire il Trofeo d’Italia Centro-Sud e la Coppa Slalom di zona. La manifestazione sarà valevole, inoltre, anche per il Campionato Regionale e per il Campionato Sociale dell’Automobile Club Napoli. Il fatto sportivo della giornata sarà costituito, soprattutto, dall’attesa prestazione del beniamino locale Luigi Vinaccia, sempre protagonista sulla scena agonistica, come testimoniano i quattro titoli tricolori slalom vinti nel 2002, 2004, 2008 e 2012 e i tanti successi conquistati in tre decenni di gare, l’ultimo dei quali appena due domeniche fa nella prima prova del Trofeo Autodromo del Levante a Binetto (BA). Il pilota di Sant’Agata, portacolori dell’Autosport Sorrento Racing, sarà sicuramente un osso duro per chi vorrà mettere le proprie ruote davanti a quelle della bianca Osella mossa dal potente motore Alfa Romeo di derivazione Superturismo, stessa vettura condotta dal forte pilota di Campobasso Fabio Emanuele, anch’egli vincitore di ben quattro scudetti della specialità. Vinaccia ed Emanuele dovranno guardarsi, soprattutto, dalle ambizioni dei piloti che si cimenteranno al volante delle agili e veloci sport con motore di derivazione motociclistica prodotte dall’inglese Radical Sportcars e curate in Italia nella factory dell’Autosport Sorrento. Questi saranno capitanati dal fresco campione italiano 2014 della specialità Salvatore Venanzio, che conta con le sue doti velocistiche di interrompere la sfortuna che l’ha sempre perseguitato sulle strade di casa, per seguire con l’imberbe “figlio d’arte” Francesco Celentano e l’evergreen Cataldo Esposito che, a dispetto delle sessantadue primavere, attraverso un momento di grande forma agonistica puntando decisamente al podio. Interessante anche la presenza del potentino Carmelo Coviello con la leggerissima Victor P12-Bmw di soli 1000 cm3 del Team Progetto Corsa. Non mancherà, inoltre, lo spettacolo anche in tutti gli altri gruppi e classi di vetture che affronteranno per ben tre volte, oltre alla salita di prova, i quasi tre chilometri del panoramico percorso che da San Liberatore sale oltre l’abitato di Marciano, nell’incantevole scenario dell’isola di Capri con i suoi famosi Faraglioni, caratterizzato da ben undici chicane di rallentamento. Sarà grande battaglia, infatti, tra i prototipi P2, piccoli “mostri” realizzati con scocche di modelli di grande produzione abbinati a motori motociclistici di 1000 o 1200 cc, tra le vetuste, ma sempre spettacolari, Renault 5 Gt turbo delle classi S7 e GTI 3 page-1e tra la miriade di Peugeot e altre vetture, nelle varie preparazioni, che animeranno le combattute classi minori, condotte da tanti piloti della Penisola, tra cui tanti giovani, che alimentano la passione per questo sport in una terra che ne è, indubbiamente, la culla. Una citazione a parte meritano le intramontabili bicilindriche Fiat 500 e 126 preparate, vero caposaldo della storia delle corse automobilistiche, la cui pattuglia sarà capitanata dall’inossidabile e popolare pilota di Schiazzano Antonino De Gregorio.cartina gara L’evento sportivo è intitolato, come ogni anno, a due figure molto ricordate nella zona quali i compianti Mario Adario e Tino Valente, ai quali è stato aggiunto l’anno scorso il giovane Vittorio Marcia, scomparso in un incidente motociclistico. Notevole sarà anche l’apporto assicurato dal Comune di Massa Lubrense, dagli uomini del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Sorrento, guidati dal Vice-questore Antonio Vinciguerra, dai locali Comandi dei Carabinieri e Polizia Municipale e dalla Protezione Civile, tutti impegnati, insieme agli organizzatori del Rombo Team, a ridurre al minimo i disagi logistici ai residenti e operatori commerciali della zona e a garantire l’incolumità ai concorrenti e al pubblico, sicuramente numeroso, che si assieperà lungo il percorso. La manifestazione, che gode anche del patrocinio dell’Automobile Club Napoli, avrà inizio alle ore 7,30 nella centrale Piazza Vescovado, dove si svolgeranno le operazioni di verifica tecnica ante-gara delle vetture da corsa. La partenza della Ricognizione è, invece, fissata per ore 10,30, mentre il tratto di strada interessato sarà chiuso al traffico dalle ore 09,30. Il sipario su quest’appuntamento scenderà con la cerimonia di premiazione dei vincitori che è prevista per le ore 18,30 circa in Piazza S. Croce a Termini. Insomma, si annuncia un intenso week-end di motori e passione per i numerosi amanti delle quattro ruote della Penisola Sorrentina.

(Comunicato stampa Rombo Team)

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!