Doppia seduta per il Sorrento allo Stadio Italia

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

 

_ALE2574Doppia seduta oggi allo Stadio Italia. Volti sereni ed animi distesi dopo la preziosissima vittoria in chiave salvezza contro il Torrecuso.Tutto il gruppo ha voglia di chiudere in bellezza la stagione, mantenendo la categoria dopo il play-out post season. I rossoneri sanno bene quanto sia importante giocare un match di tale importanza davanti al proprio pubblico, ed è per questo che stanno dando fondo a tutte le proprie energie per farsi trovare pronti, mentalmente e fisicamente al momento clou previsto per fine maggio.
Agli ordini di Mister Pirone la squadra ha effettuato esercizi mirati al tiro in porta, con scatti e finalizzazioni a rete. Poi, partitella 10 contro 10 a campo ridotto. A causa delle tante assenze han partecipato alla seduta 3 calciatori della juniores, tutti classe ’98. Si tratta del portiere Olivieri, del difensore Malafronte e dell’attaccante Pignataro. Da segnalare che Lombardo e lo stesso Olivieri sono stati utilizzati come giocatori di movimento.
Rientrati come previsto Della Ventura e Pignatta, mentre sono out Ferrara (la cui caviglia va migliorando a vista d’occhio) Noto, Bruno (per infortunio), D’Ambrosio, Di Somma (in Rappresentativa Under 18 del Girone I) e Caldore.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!