Nello Ferraro protagonista con la Rappresentativa Nazionale Dilettanti Under 18

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

11162440_10204859467541308_5909501874805348368_nContinua ad essere ricca di soddisfazioni la stagione di Nello Ferraro. Il centrocampista classe ’97, sorrentino doc, sta smentendo con sconvolgente facilità il famoso detto che vuole nessuno profeta in patria. Con due grandi prestazioni, Ferraro ha contribuito alla vittoria della Rappresentativa Nazionale Dilettanti Under 18 al torneo “Cosimo Macchia”, tenutosi in Basilicata tra mercoledì e giovedì.
In semifinale l’Italia, nella quale Nello sfoggiava la maglia numero 4, ha avuto vita facile contro la formazione juniores della Basilicata, battuta con un secco 2-0.
La finale ha visto poi fronteggiarsi gli azzurri e la juniores del Molise. Anche in questo caso non c’è mai stata storia ed in 20 minuti è già game over. Al 16’ Cusinato porta in vantaggio la rappresentativa controllando  un lungo lancio dalle retrovie per poi superare il portiere avversario con un delizioso pallonetto. Passano pochi minuti e giunge il raddoppio proprio grazie al nostro Ferraro, che trasforma un calcio di rigore concesso per fallo di mano di Daniele. Al 31’ il Molise accorcia le distanze con Varone ma è l’Italia a mantenere sempre il pallino del gioco ed a sfiorare più volte il gol. Dominio territoriale che trova il suo culmine al minuto 94 quando ancora Cusinato mette il suo secondo sigillo sul match.
Non c’è però più tempo per festeggiare e Nello è già tornato a sudare sul campo per condurre alla salvezza la squadra della propria città.

Giovanni Minieri

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!