Il Vico ci crede e si regala i play-off

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Doppietta per Balzano che raggiunge quota 22 reti in stagione

Doppietta per Balzano che raggiunge quota 22 reti in stagione

Una sola mano da giocare. Una sola mano in cui il Real Vico metteva in campo 16 gare di sacrifci. Alla fine la truppa di Macera ribalta la Scafatese a domicilio e si regala un dipinto d’autore.
Una cornice importante per un risultato importante. Si va oltre il 3-1 ottenuto al Comunale di Scafati. Si, perché l’impianto di gioco dei canarini è violato dopo circa 5 anni. 1826 giorni di astinenza per le squadre ospiti che terminano per la giornata di grazia di Guadagnuolo e Balzano.
Al 5’ ci prova Pepe con un colpo di testa che termina di poco a lato. Solo due giri di lancette e ci pensa Teta, ma la sua punizione non trova maglie amiche nell’area costiera.
Il Real Vico tira fuori la testa. Minuto 18 incursione sulla corsia mancina dell’ex Guadagnuolo che trova al centro l’accorrente Labriola, cincischia il classe ’97 e occasione che sfuma.
Ospiti in possesso del campo. La Scafatese va fuori giri e Banco ci prova dai trenta metri ma la conclusione si spegne tra le braccia sicure di Fantasia.
Squadra giovane quella scelta da Macera. Banco ripaga la fiducia e tenta con il sinistro dal cuore dell’area senza fortuna.
Al 27’ un destro improvviso di Labriola sfiora l’incrocio dei pali. Al 36’ funambolica serpentina di Sorrentino e assist per Guadagnuolo che impegna a terra Fantasia.

Devastante l'ex di giornata Roberto Guadagnuolo

Devastante l’ex di giornata Roberto Guadagnuolo

Quando tutto lascia presagire ad una rete degli ospiti passa la Scafatese. Minuto 40: Pepe recupera la sfera e crossa al centro trovando l’incornata vincente di Guadagno.
La reazione del Vico? Ancora Banco che calcia di sinistro trovando uno strepitoso Fantasia.
Sebbene sotto di una rete il pareggio degli ospiti è immediato. Balzano su calcio di rigore mette tutto in equilibrio.
Canarini che si fermano alla traversa. Minuto 17: Pepe centra la trasversale.
Il cronometro segna il 21esimo: Guadagnuolo sfrutta al meglio un beffardo liscio di De Bellis e batte Fantasia in uscita.
Gara che si mette come ama il Vico: spazi larghi e via di passaggi. Dopo 5 minuti c’è il tris con Balzano che sotto rete non perdona.
La Scafatese? È tutta in un destro velleitario di Guadagno al minuto 39.

PRO SCAFATESE  – REAL VICO EQUENSE                        1 – 3
Pro Scafatese:
Fantasia, Vicinanza, Amore, Ferrentino (22’ st Aruta), De Bellis, Chiariello, Balzamo (15’ st Di Ruocco), Pepe, Guadagno, Teta, Gallo. A disp.: Longobardi, Spera, Maio, Paragallo, Spasiano. All.: Incitti.

Real Vico Equense: Mataluna, Ciarciello, Albanese, Sorrentino G. I, Rapesta (7’ st Sorrentino G. II ), Criscuolo, Labriola, De Falco (23’ st Savarese), Balzano, Guadagnuolo, Banco (5’ st Carminetti). A disp.: Del Giudice, Staiano, Somma, Carfora. All.: Macera.
Arbitro: Michienzi di Lamezia Terme
Marcatori: 40’ pt Guadagno, 4’ st Balzano (rig.), 21’ st Guadagnuolo, 26’ st Balzano
Ammoniti: Rapesta, Gallo, Labriola, Vicinanza, Carminetti, Chiariello
Note: Allontanato al 45’ st l’allenatore ospite Macera; Recuperi: pt: +0’, st: +5’

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!