Cuore Massa, il pari col Gragnano vale i play-out in casa

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Ancora un goal per Cacace (foto Acone)

Ancora un goal per Cacace (foto Acone)

Quella che doveva essere una passerella per il Gragnano è una partita in sordina al cospetto dei soli addetti ai lavori. La formazione costiera è già nei playout e vorrebbe migliorare la classifica per disputare lo spareggio fra le mura amiche, ma la squadra già promossa in serie D vuole onorare il calcio facendo il proprio dovere fino all’ultimo. La prima offensiva al 7’ con la punizione di Carotenuto sfiora il palo alla destra di Stinga. Al 13’ ci prova ancora il n.10 dai venti metri ma calcia alto. Nerazzurri pericolosi al 16’ con Iovino che di fronte al portiere gialloblu mette in mezzo per Aiello che non arriva puntuale sulla palla, in seconda battuta Volpe non inquadra la porta da posizione defilata. Subito la risposta gragnanese con Polverino che calcia alto su preciso centro di Di Ruocco. Il Gragnano mantiene l’iniziativa e al 25’ Polverino cross dalla sinistra per Borrelli che viene anticipato dal portiere in presa alta.Gragnano vicinissima al goal al 41’, quando Di Ruocco in posizione centrale serve Martone sulla destra, pronto il cross per Borrelli che di testa indirizza la palla nell’angolo basso, Stinga ci arriva in tuffo alla sua destra. Al 43’ Esposito va in goal su suggerimento di Polverino, ma è oltre la linea difensiva ospite. Al 44’ si rivedono i costieri con la punizione di Volpe dalla sinistra, Esposito esce e fa sua la palla. Per la cronaca, il giovane portiere è alla seconda apparizione stagionale, la prima proprio sul campo del Massalubrense nella gara di andata. A inizio ripresa il Gragnano ha subito una buona ripartenza con Di Ruocco, questi scambia con Borrelli e apre sulla sinistra per Carotenuto che conclude al volo, la palla è di poco alta. All’11’ Angelino crea apprensione al portiere Stinga con un cross dalla sinistra. Al 13’ il Gragnano passa con Borrelli che s’infila tra due difensori e trafigge Stinga in uscita. Al 16’ Di Ruocco fugge sulla fascia destra, centro per Carotenuto che controlla e tira centralmente. Al 19’ arriva il raddoppio di carotenuto che, ben lanciato da Gargiulo, si presenta solo davanti a Stinga e lo batte con un preciso diagonale rasoterra. Al 23’ Carotenuto ci prova ancora dal limite con un destro che esce di poco alla sinistra del portiere. Al 28’ Gargiulo interviene su Breglia e rimedia il secondo giallo, il Gragnano è in dieci. Al 32’ gli ospiti trovano la conclusione dal limite con Aiello, ma il suo sinistro risulta debole e centrale. Ma al 34’ vanno in goal con Cacace che finalizza di testa un preciso cross di Breglia dalla sinistra. Al 35’ Volpe trova il varco sulla destra e fa partire un sinistro che s’insacca alla destra di Esposito. Inaspettatamente i costieri pareggiano. Ancora una penalità per la capolista che resta in nove per l’espulsione di Parmentola al 37’. Il Gragnano reagisce e al 42’ colpisce un clamoroso palo con Martone, risponde il Massalubrense con Cacace che colpisce la traversa a portiere battuto, riprende Aiello ed Esposito para. Gli ospiti ci credono e insistono, ma Breglia, riprendendo una respinta di Esposito, non inquadra la porta. Dopo 5 minuti di recupero, il risultato non cambia, il Massalubrense conquista un punto prezioso sfruttando al meglio la doppia superiorità numerica, il Gragnano conclude il campionato a quota 78, col miglior attacco che è andato a segno 61 volte e la miglior difesa, in condominio col Sant’Agnello, con sole 19 reti al passivo.

GRAGNANO – MASSA LUBRENSE 2-2

Marcatori: 13′ st Borrelli (G), 19′ st Carotenuto (G), 34′ st Cacace (M), 35′ st Volpe (M).

Gragnano: Esposito G., Buonomo, Angelino, Esposito I., Loreto, Gargiulo, Di Ruocco (25′ st. Arcobelli) , Martone, Borrelli (17′ st. Parmentola), Carotenuto (30′ st. Somma), Polverino. A disp.: Russo, Guarracino, Gambardella, Somma, Parmentola, Arcobelli, Baleotto. All. Maurizio Coppola

Massalubrense: Stinga, Castellano, A., Izzo, Castellano R., Vollono (33′ st. Staiano), Siniscalchi, Iovino (10′ st. Breglia), Vinaccia, Aiello, Schettino (15′ st. Cacace), Volpe. A disp.: Iaccarino, La Monica, Girace, Breglia, D’Esposito, Staiano, Cacace. All. Luigi Gargiulo

Arbitro: Renzullo di Torre del Greco (Picariello e De Girolamo di Avellino)

Note: Ammoniti: Esposito I(G), Somma(G); Espulsi: Gargiulo per doppia amonizione al 28′ st., Parmentola con rosso diretto al 37′ st.; partita disputata a porte chiuse per ordine della prefettura di Napoli; calci d’angolo: 3-4.

FONTE: ufficio stampa Gragnano

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!