Porte chiuse a Pimonte per Gragnano – Massa Lubrense

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
La missiva della prefettura di Napoli, pubblicata sul sito ufficiale del Gragnano

La missiva della prefettura di Napoli, pubblicata sul sito ufficiale del Gragnano

Con l’ordinanza numero 48810, il prefetto di Napoli, Gerarda Pantalone, ha disposto che la gara Gragnano – Massa Lubrense, in programma domani pomeriggio, con fischio d’inizio alle ore 16.00, allo stadio “San Michele” di Pimonte, verrà disputata a porte chiuse.

La decisione, comunicata alle due società ed al comitato regionale campano della FIGC nel primo pomeriggio, è stata presa dopo la segnalazione del questore di Napoli dell’elevato rischio sul piano dell’ordine pubblico. L’impianto di Pimonte, infatti, a causa di gravi carenze strutturali, dispone di un’agibilità provvisoria per soli cento posti complessivi, ben oltre il numero dei sostenitori gialloblu attesi ad assistere all’incontro.

La disposizione ha colto di sorpresa la società e la tifoserie gragnanese, già pronta a festeggiare i propri beniamini, freschi di promozione in serie D. In casa Massa Lubrense, invece, gli umori sono nettamente contrari: la disputa dell’incontro senza i tifosi locali potrebbe leggermente favorire gli uomini di Luigi Gargiulo che contano sull’appagamento di Martone e compagni per strappare punti preziosi in ottica play – out.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!