Massa, col Gragnano out tre pedine di spicco. Ma torna Aiello e tra i pali Stinga

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Alessandro Stinga

Alessandro Stinga

Reduce dall’incredibile debacle casalinga contro il Real Pontacagnano Faiano, in casa Massa Lubrense la vigilia del match con il Gragnano è scossa dalle decisioni del giudice sportivo territoriale. A complicare quella che, statistiche alla mano (Gragnano reduce da otto vittorie consecutive, Massa vittorioso in trasferta solo una volta, contro il Sant’Antonio Abate), sembra quasi un’impresa, c’è infatti da fare i conti con la sicura assenza di tre pedine fondamentali dello scacchiere nerazzurro.

Al “San Michele” di Pimonte, al cospetto dei gialloblu, freschi di promozione in serie D, mister Luigi Gargiulo dovrà fare a meno di Marcello Ferrara, Paolo Fiorentino e Sasà Montaperto. In pratica, tre quarti della spina dorsale dei costieri. L’assenza dell’attaccante ex Campagna sarà colmata dal rientro dell’altra punta, il bomber di squadra, Aiello, e dell’esterno offensivo Breglia, entrambi assenti per squalifica nella sfida salvezza contro il Real Pontecagnano Faiano. Al centro della difesa, data l’indisponibilità di Ferrara, autore tra l’altro del gol che nella gara di andata inflisse la prima sconfitta stagionale al Gragnano, potrebbe profilarsi l’arretramento di Amita al fianco di D’Esposito. In alternativa, potrebbe essere accentrato Siniscalchi, con l’ex Libertas Stabia, La Monica, impiegato sull’out destro. Tra i pali, invece, senza l’esperto Fiorentino, spazio nuovamente a Stinga, protagonista assoluto della sfida di andata con numerosi interventi che negarono il pari agli uomini di Coppola.

Per il Massa, quindi, la vigilia della sfida nella tana festante della capolista non inizia sotto i migliori auspici. Sfida da cui, peraltro, i nerazzurri hanno l’obbligo morale di uscire almeno con un punto in tasca. In caso di sconfitta, infatti, i costieri chiuderebbero al quindicesimo posto in classifica, venendo così costretti a disputare il play – out in trasferta. Con un pari e la sconfitta del Real Pontecagnano  nella sfida salvezza con il Campagna lo spareggio per restare in Eccellenza verrebbe, invece, disputato al “Cerulli” proprio contro la formazione di Faiano. Con i tre punti, al contrario, si aprirebbero scenari completamente diversi: con una combinazione di risultati favorevoli delle dirette concorrenti, infatti, gli uomini di Gargiulo potrebbero addirittura festeggiare la promozione diretta o, in alternativa, avere la certezza, al di là del risultato della sfida tra Real Pontecagnano Faiano e Campagna, di disputare la finale play – off in casa.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!