L’Evergreen Sant’Agnello cade a Rovigliano

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

EvergreenTrasferta amara per l’Evergreen Sant’Agnello che perde sul campo del Real Rovigliano con il risultato di 2 a 1 nel match valevole per la ventunesima giornata del girone F del campionato di seconda categoria campana.

La partita ha offerto numerosi spunti che hanno sottolineato le maggiori problematiche della compagine santanellese, quali la poca incisività in zona goal o la poca concentrazione nei momenti importanti del match, che hanno fatto perdere, alla formazione rosso-blu, punti importanti in chiave salvezza in diverse occasioni. Nonostante ciò, i ragazzi di mister Imperato, in questa circostanza come in altre, hanno mostrato di poter controllare la gara, anche in trasferta, e di poter avere la meglio sull’avversario per portare a casa i tre punti. La partita si è rivelata subito intensa e ha visto la compagine costiera andare anche in vantaggio con Leone che sfrutta una disattenzione della difesa di casa su un rilancio del portiere ospite per andare a concretizzare il goal che poteva mettere in discesa la partita. Un vantaggio che però dura poco: da un calcio di punizione per i padroni di casa scaturisce prima il miracolo del portiere rosso-blu e poi, senza che i difensori riuscissero a spazzare la ribattuta, il Rovigliano sigla la rete che riporta in parità il match.

Il secondo tempo vede l’immediata doccia fredda per l’Evergreen poiché, al decimo minuto, dalla ribattuta in mischia di un calcio d’angolo non adeguatamente neutralizzato, scaturisce la palla rubata che porta il Rovigliano in vantaggio. Da lì in avanti un forcing da parte della compagine costiera che però non trova la rete del pareggio che poteva valere un punto importante in ottica salvezza.

Il prossimo turno è quasi proibitivo con il Real Protopisani, seconda in classifica, ma nel turno successivo ci sarà lo scontro diretto con l’Agerolina sconfitta all’andata con una grande prestazione collettiva. Una partita, a questo punto della stagione con quattro giornate da giocare, che si dimostra fondamentale per poter sperare e raggiungere l’obbiettivo stagionale della salvezza.

Francesco Vazza

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!