Positano, la zampata di Macarone tiene vivo il discorso promozione

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Festa PositanoContinua la lotta a distanza fra il Positano ed il Castel San Giorgio, entrambe vincenti e separate da soli due punti in classifica: bisognerà aspettare l’ultima giornata della regular season per conoscere la vincitrice finale.

Nella sfida del ‘De Sica’ c’è stato un primo tempo molto tirato, col Positano che prende subito in mano il pallino del gioco, pur non riuscendo ad impensierire Schettino. Il Pro Pagani, dal canto suo, si chiude bene in difesa, ricorrendo anche alle maniere spicce, con l’arbitro che lascia giocare. Al 15’ è Cappiello A. a tentare per primo la via della porta, ma la sua conclusione dalla distanza finisce sul fondo. Poco dopo ancora Cappiello, di testa, colpisce debolmente la sfera che Porzio C. aveva servito dal corner. Gli ospiti provano a colpire in contropiede, ma creano occasioni solo su calci piazzati con Somma, il cui primo tiro è ribattuto da Gargiulo, mentre sul secondo nessuno arriva a deviare in porta. Anche i giallorossi battono una punizione con Porzio, la mira non è delle migliori. La gara entra nel vivo con continui capovolgimenti di fronte e due squadre che combattono su ogni pallone. Al 36’ il Pro Pagani sfiora il vantaggio ancora con un calcio piazzato di Somma, che si infrange sull’incrocio; dalla parte opposta è Riso che calcia dalla distanza chiamando Schettino alla presa a terra. Ancora San Vito in attacco con Porzio che serve dall’angolo Esposito, tocco per Cifani e palla nuovamente bloccata dal portiere. Al 46’ ultimo sussulto per i padroni di casa con un lancio di D’Alesio S. per Cifani che manda a lato.

Neppure il tempo di cominciare la ripresa che i paganesi conquistano una punizione dal limite, ma Somma anche stavolta spedisce a lato di Munao. La risposta del Positano affidata ai piedi di Porzio C. che calcia troppo centralmente per impensierire Schettino. All’8’ Cappiello A. batte dalla bandierina, la difesa degli ospiti si salva in angolo con un evidente tocco di mano non sanzionato. Dal corner ancora Cappiello serve all’indietro Porzio C. che dal limite calcia di potenza, Schettino vola di mano a deviare il pallone. Sul terzo angolo consecutivo per i giallorossi, la sfera viene allontanata dopo una mischia ed innesca il contropiede paganese, ma Volpe fa buona guardia sventando il possibile pericolo. Al 10’ si sblocca finalmente il risultato, grazie ad una veloce azione di rimessa finalizzata in rete da Cifani. Alla ricerca del pareggio, il Pro Pagani lascia più spazio per le giocate del Positano che potrebbe anche raddoppiare: Porzio pennella una traiettoria morbida dall’out sinistro, Esposito si inserisce al volo ma trova l’opposizione del palo. Al 27’ Guarracino manda in campo Macarone, assente per infortunio da quasi 6 mesi. È il momento migliore del Positano che prova a raddoppiare con una rovesciata di Iannucci, Schettino non si fa sorprendere. È, invece, il Pro Pagani a pareggiare i conti: al 36’ è bravo De Girolamo, da posizione defilata, a trovare il varco giusto sulla destra e, complice il tocco di un avversario, beffare Munao. Tutto da rifare per gli uomini di casa che non demordono e continuano ad attaccare. Gli sforzi dei giallorossi sono premiati allo scadere: Cappiello A. calcia dal corner, Iannucci tocca sul primo palo, la sfera supera il portiere ed aspetta il tap-in vincente di Macarone, che esorcizza nel migliore dei modi i fantasmi del lungo infortunio. Si soffre in campo e sugli spalti per altri 4’, poi si dà libero sfogo alla gioia: i conti si faranno solo alla fine.

Antonella Scippa

SAN VITO POSITANO – PRO PAGANI 2-1

Marcatori: 10’ Cifani (PO), 36’ De Girolamo (PA), 45’ s.t Macarone (PO)

San Vito Positano: Munao, Volpe, Scippa, D’Alesio S. D’Alesio M. Esposito (dal 47’s.t. Cappiello L.), Gargiulo, Cappiello A. Cifani, Porzio C. (dal 27’s.t. Macarone), Riso (dal 20’s.t. Iannucci). A disp: Imperato, De Filippo, Raffone, Mosca. All: Guarracino.

Pro Pagani: Schettino, Montuoro (dal 34’s.t. De Girolamo), Colantuono, Battimelli, D’Auria, Arnese, Fierro (dal 35’ s.t. Calabrese), Bianco (dal 21’s.t. Noto), Somma, Marrazzo, Porzio M. A disp: Greco, Cuomo, Versiglioni, Ricchiuti. All: Amato.

Arbitro: Artefice di Frattamaggiore (Castiglione/Pizzoni)

Note: ammoniti D’Alesio S. (PO), Montuoro (PA), Battimelli (PA), Arnese (PA); calci d’angolo: 6-1; recuperi: 1’ primo tempo, 4’ secondo tempo; fuorigioco: 4-1.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!